Home Contabilità e bilancio Progetti PON, chiarimenti su controlli in itinere, assistenza e proroghe

Progetti PON, chiarimenti su controlli in itinere, assistenza e proroghe

CONDIVIDI

Con riferimento ai PON per la scuola 2014/2020, il Miur ha fornito chiarimenti in merito ai controlli in itinere, ticket assistenza e richiesta proroghe (nota prot. 10630 del 03 maggio 2018).

Controlli in itinere

Per i progetti che adottano la modalità di rimborso a costi standard, il controllo è volto prioritariamente a verificare l’effettiva realizzazione degli interventi, le procedure di selezione adottate, la presenza in classe dei frequentanti e dei formatori. Pertanto, è possibile che siano effettuati, senza preavviso,
controlli in itinere presso la sede del beneficiario sulla base del calendario del percorso formativo inserito nel sistema GPU. I controllori saranno forniti della necessaria formale  documentazione in merito ai controlli da effettuare.

Icotea

Assistenza

Il Programma Operativo Nazionale “Per la Scuola” è gestito attraverso un sistema informativo che prevede l’utilizzo di due piattaforme: GPU “Gestione degli interventi” e SIF “Gestione
finanziaria”.

Il sistema GPU fornisce alle istituzioni scolastiche i manuali operativi specifici relativi all’uso della piattaforma e assicura l’ assistenza tecnica attraverso l’utilizzo del “Ticket di assistenza” gestito direttamente dal sistema informativo.

Le istituzioni scolastiche possono dunque ricorrere a tale sistema ogni qualvolta se ne presenti la necessità tenendo, tuttavia, presente che tutti i ticket di assistenza sono oggetto di puntuale esame da parte dei referenti GPU che forniscono le risposte nel più breve tempo possibile e, pertanto il Miur raccomanda di non inviare duplicati dello stesso ticket di assistenza come mezzo di sollecito.

Proroghe

Gli avvisi emanati dall’Autorità di Gestione, a valere sul Fondo Sociale Europeo, prevedono che i moduli autorizzati siano realizzati nell’arco di due anni scolastici per favorire una programmazione tale da garantire la piena fattibilità dei progetti e l’attuazione del progetto con la massima rapidità ed efficienza. È di fondamentale importanza, quindi, che i progetti vengano realizzati al massimo entro i termini previsti dalle relative note
autorizzative per garantire l’avanzamento procedurale, fisico e amministrativo del progetto.

Ciò premesso, tenendo anche presente che l’Autorità di Gestione ha iniziato a pubblicare i nuovi avvisi a valere sugli anni scolastici 2018/2019 e 2019/2020, il Miur ha fatto sapere che, fatti salvi i casi di accertata eccezionalità, non sono previste proroghe a valere sugli avvisi i cui termini di realizzazione sono di tipo biennale.