Home Politica scolastica Reti di scuole: vanno costituite entro fine giugno

Reti di scuole: vanno costituite entro fine giugno

CONDIVIDI

C’è una disposizione della legge 107 di cui si è parlato poco ma che potrebbe creare qualche ulteriore grattacapo alle scuole: entro il 30, infatti, si dovranno costituire le reti previste dai commi 70, 71 e 72.

Proprio in questi giorni, secondo quanto rende noto Cisl Scuola, il Ministero ha inviato una nota agli uffici scolastici regionali invitandoli a dare avvio al più presto alla costituzione delle reti.
Sempre secondo quanto scrivere il sindacato di Lena Gissi la nota ministeriale non è per nulla chiara in quanto non spiega se le scuole siano obbligate ad aderire o se la decisione sia rimandata alla autonomia degli organi decisionali di ciascuna istituzione scolastica.
Le reti dovrebbero essere di due tipi: reti di ambito e reti di scopo.
Le prime coincideranno di fatto con gli amiti territoriali che serviranno anche per la chiamata diretta dei docenti; per queste non ci dovrebbero essere dubbi: tutte le scuole dell’ambito dovranno farne parte.
Più complessa è questione delle reti di scopo in quanto le scuole aderenti devono necessariamente avere obiettivi e programmi comuni. Ma in tal caso la partecipazione non può essere obbligatoria e, soprattutto, deve essere legata alle specifiche esigenze del territorio.
La segretaria nazionale di Cisl Scuola rileva in proposito che i tempi sono davvero molto stretti e impediscono di fatto una serena e adeguata discussione all’interno delle scuole.
Il rischio è che una novita pure importante e significativa si trasformi in un mero adempimento burocratico che servirà solo ad appesantire ulteriormente il lavoro delle scuole.

Icotea