Home Archivio storico 1998-2013 Generico Prova di Italiano esami di Stato

Prova di Italiano esami di Stato

CONDIVIDI
  • GUERINI

Va sempre più consolidandosi la cultura dell’Esame di Stato che in questi giorni ha visto impegnati i diplomandi di tutta Italia. La prova di Italiano, svoltasi il 21 giugno scorso, comune a tutti gli indirizzi di ordinamento e sperimentali, ha visto al primo posto il saggio breve e l’articolo di giornale. Lo sottolinea, per mezzo di un comunicato stampa, il ministro per la Pubblica Istruzione, Tullio De Mauro: "Le nuove tipologie di scrittura – ha detto il prof. De Mauro – soprattutto saggio breve e articolo di giornale, hanno superato il tema tradizionale. L’argomento storico, generalmente poco presente nelle scelte degli studenti, si colloca al terzo posto".
Elemento di grande novità di quest’anno è stato la omogeneità delle scelte in tutti gli indirizzi, nei licei come negli istituti tecnici.
Hanno scelto il saggio breve o articolo di giornale il 56,18% degli studenti di istruzione classica; il 49,78% quelli di istruzione tecnica; 49.69% istruzione professionale e 50,47% gli studenti ad indirizzo artistico, contro la scelta degli altri temi che si è attestata su una media del 18%.

Per l’effettuazione della prova era possibile scegliere una delle quattro tipologie proposte:

Icotea

Analisi del testo
Per lo svolgimento di questa prova è stata scelta la poesia di Umberto Saba "La ritirata in Piazza Aldrovandi a Bologna".

Redazione di un saggio breve o di un articolo di giornale
Il candidato ha potuto scegliere l’argomento (è stata fornita documentazione a corredo) tra i seguenti quattro ambiti:

Ambito artistico-letterario. Il male di vivere nella poesia e nell’arte del Novecento.
Ambito socio-economico. L’Italia da terra di emigranti a terra di immigrati: cause e conseguenze socio-economiche.
Ambito storico-politico. Giovanni Giolitti: metodi di Governo e programmi politici.
Ambito tecnico-scientifico Da Gutemberg al libro elettronico: modi e strumenti della comunicazione.

Tema di argomento storico
Tra gli eventi tragici del XX Secolo emerge in particolare l’Olocausto degli Ebrei. Spiegane le possibili cause, ripercorrendone le fasi e gli eventi, ricordandone gli esiti e aggiungendo riflessioni personali, scaturite dall’eventuale racconto di testimoni, da letture, da film o da documentari.

Tema di ordine generale
Giovanni Verga in una famosa novella dal titolo "Rosso Malpelo" compresa nella raccolta "Vita dei Campi" pubblicata nel 1880, racconta di due ragazzini che lavorano in condizioni disumane in una miniera.
Le cronache odierne mostrano continuamente minori in luoghi di guerra, di fame, di disperazione o utilizzati in lavori faticosi e sottoposti ad inaudite crudeltà, nonostante gli appelli e gli interventi delle organizzazioni umanitarie che tentano di arginare questa tragedia.

Inquadra il problema ed esponi le tue considerazioni in proposito.