Home Archivio storico 1998-2013 Generico Pubblicato in G.U. il concorso per dirigenti

Pubblicato in G.U. il concorso per dirigenti

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Il personale docente ed educativo che intende partecipare alla procedura concorsuale dovrà produrre apposita istanza esclusivamente con modalità web conforme al codice dell’amministrazione digitale di cui al decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, con le modifiche ed integrazioni introdotte dal decreto legislativo 30 dicembre 2010, n. 235.

Le istanze presentate con modalità diverse da quella telematica non saranno prese in considerazione.
Termine ultimo il 16 agosto 2011.
Prima di produrre le istanze on line, che comunque non potranno essere inviate prima del 25 luglio 2011, il personale interessato dovrà registrarsi sul sito internet del ministero www.istruzione.it. Tale operazione, qualora non sia stata già compiuta in precedenza, può essere effettuata a decorrere dal 18 luglio 2011, secondo le procedure indicate nell’apposita sezione dedicata, “Istanze on line – registrazione”, presente sull’home page del sito internet del Ministero.
Affinché la registrazione sia completata è prevista una fase di riconoscimento fisico presso una istituzione scolastica oppure un Ufficio scolastico regionale o provinciale, ferma restando la possibilità, per i candidati impossibilitati a presentarsi, di ricorrere all’istituto della delega.

Di valido aiuto il video-guida alla registrazione personale effettuato dalla Cgil. 

ICOTEA_19_dentro articolo
Alle prove concorsuali si accede mediante preselezione.
La prova preselettiva consiste in un test di 100 domande articolato in quesiti a risposta multipla; la durata della prova è fissata in 100 minuti.
La prova preselettiva assegna un punteggio massimo di 100 punti corrispondente ad un test in cui tutte le risposte siano esatte; per ogni risposta mancata o errata non è prevista alcuna decurtazione ma un punteggio pari a 0; per ogni domanda è possibile barrare solo una casella risposta; la prova si intende superata con il punteggio minimo di 80/100.
Il concorso, invece, si articola in due prove scritte e una prova orale; la valutazione dei titoli e il periodo obbligatorio di formazione e tirocinio per i candidati utilmente collocati nelle graduatorie generali di merito e dichiarati vincitori nei limiti dei posti messi a concorso riportati nell’allegato 1 al bando.
Le due prove scritte accertano la preparazione del candidato sia sotto il profilo teorico sia sotto quello operativo, in relazione alla funzione di dirigente scolastico.
La prima prova scritta consiste nello svolgimento di un elaborato su una o più tra le aree tematiche riportate nell’art. 8.
La seconda prova scritta consiste nella soluzione di un caso relativo alla gestione dell’istituzione scolastica con particolare riferimento alle strategie di direzione in rapporto alle esigenze formative del territorio.
Sono ammessi alla prova orale coloro che ottengono un punteggio non inferiore a 21/30 in ciascuna prova scritta.
La prova orale consiste in un colloquio interdisciplinare sulle materie indicate nel bando in relazione alle tematiche riportate nell’art. 8 e accerta la preparazione professionale del candidato anche con eventuali riferimenti ai contenuti degli elaborati scritti. Superano la prova orale coloro che ottengono un punteggio non inferiore a 21/30.
Per quanto riguarda il diario e la sede di svolgimento delle prove d’esame sarà cura degli uffici scolastici regionali prepararli.
Gli Usr individueranno le sedi e le date nelle quali si terranno le prove e daranno comunicazione dello svolgimento delle stesse, almeno quindici giorni prima, tramite pubblicazione sulla rete intranet e sul sito internet del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, nonché sul sito di ciascun ufficio scolastico regionale competente.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese