Home Politica scolastica Puglisi (PD): comprendiamo i disagi di chi deve lasciare i propri cari

Puglisi (PD): comprendiamo i disagi di chi deve lasciare i propri cari

CONDIVIDI
  • Credion

La responsabile Scuola del Pd Francesca Puglisi afferma: “Non c’è stato alcun complotto da parte del Governo ai danni degli insegnanti del sud che si dovranno trasferire. Il 78% dei 90.000 docenti assunti a tempo indeterminato dopo anni di precarietà è del sud, ma nel mezzogiorno ci sono solo un terzo delle cattedre disponibili, perché solo il 37% della popolazione scolastica lì risiede”.
La stessa Puglisi sottolinea: “Come ha più volte ripetuto il Ministro Giannini, eventuali errori nel calcolo dei punteggi e delle assegnazioni di ambiti saranno corrette dagli uffici scolastici regionali e ci impegniamo a continuare a migliorare la qualità della scuola del mezzogiorno, come fatto questa estate con il piano Scuole al Centro che ha tenuto aperti oltre 400 istituti nelle periferie di Napoli e Palermo”.
“Comprendiamo davvero – aggiunge l’esponente Dem – i disagi di chi deve lasciare i propri cari per insegnare per un po’ di tempo in altre regioni rispetto alla propria, ma crediamo che sia davvero crudele speculare sulle difficoltà delle persone, come stanno facendo i 5 stelle, per raggranellare qualche voto. Noi abbiamo sempre rispettato gli insegnanti, raccontando loro la verità e offrendo l’opportunità di un lavoro a tempo indeterminato che hanno scelto liberamente di cogliere o meno”.