Home Attualità Regionalizzare la scuola, Salvini spiega perché: spendendo i propri soldi sarà più...

Regionalizzare la scuola, Salvini spiega perché: spendendo i propri soldi sarà più difficile rubare

CONDIVIDI

La Lega non arretra di un centimetro sulla volontà di introdurre per legge l’autonomia regionale della scuola, assieme a quella di altri servizi pubblici essenziali, come la sanità.

Il leader della Lega: non si tratta di tenersi il malloppo e tanti saluti a tutti

Interpellato sulla regionalizzazione, il vicepremier del Governo Conte e ministro dell’Interno Matteo Salvini ha detto a Radio Anch’io che “il Paese oggi è spaccato. Chiedete ai calabresi e ai campani ad esempio come sono gli ospedali, come sono le scuole”.

Tra l’altro, ha detto il leader leghista, “spendendo i soldi più vicino a dove vengono pagate le tasse è più difficile rubare, sprecare, spendere troppo o spendere male. Non si tratta di tenersi il malloppo e tanti saluti a tutti gli altri. Penso alla gestione della scuola, più vicina ai territori. Dove si risparmia”.

ICOTEA_19_dentro articolo

“La gestione centralizzata ha danneggiato tutti”

“C’è qualcosa che non funzione se un cittadino di Lamezia Terme per fare la chemioterapia deve prendere l’aereo e andare a Milano”.

La verità è che “la gestione centralizzata ha danneggiato tutti, da Nord a Sud. Una gestione locale può essere la soluzione”.

Alla fine il M5S non si opporrà

Il conduttore radiofonico chiede: “Ma così i più ricchi saranno sempre più ricchi?”.

Replica di Salvini: “In questi 8 mesi con M5S abbiamo trovato l’accordo su tanto e continueremo a farlo”, facendo intendere che i “grillini” alla fine non si opporranno all’approvazione del decreto.

Il 15 febbraio è previsto un incontro tra il Governo e le Regioni: potrebbe essere decisivo, ai fini dell’approvazione del disegno di legge sull’autonomia regionale.

Sullo stesso argomento:

Regionalizzazione, ci siamo: ma così il Governo si metterà contro il popolo della scuola