Home Politica scolastica Riforma, i prof di un liceo di Cagliari si incatenano

Riforma, i prof di un liceo di Cagliari si incatenano

CONDIVIDI

Sarà un inizio di maturità davvero particolare quello degli studenti del liceo classico “Dettori” di Cagliari: mercoledì 17 giugno, recandosi a scuola per il primo esame scritto, troveranno un gruppo di insegnanti incatenati ai cancelli: il motivo, riferiscono le agenzie, è “una nuova protesta dei sindacati unitari della scuola” contro il disegno di legge di riforma.

“Dopo lo sciopero del 5 maggio, le iniziative del 5 giugno e il blocco degli scrutini che in Sardegna ha visto adesioni del 90 per cento – spiega una nota della Flc Cgil – il fronte unitario che mette insieme le sigle sindacali e i coordinamenti insegnanti e precari, pianifica le nuove tappe della protesta nel quadro della mobilitazione nazionale: i dettagli delle iniziative, il 23, 24 e 25 giugno, verranno definiti in questi giorni”.

Icotea

Come dire: dopo gli scioperi, anche delle valutazioni di fine anno, ora si passa ad altre forme di protesta. Anche più visibili.

 

PRECISAZIONE

In una nota, a firma dell Delegato del Dirigente Scolastico prof. Tito Aresu,  il Liceo Classico “Dettori” di Cagliari specifica che “la protesta inscenata contro il tentativo di riforma operato dal governo Renzi è stata organizzata dal sindacato UNICOBAS non da docenti del Liceo Classico G.M. Dettori di Cagliari.

 

Metti MI PIACE sulla nostra pagina Facebook per sapere tutte le notizie dal mondo della scuola