Home Estero Russia, smantellata rete di pedofili in un orfanotrofio

Russia, smantellata rete di pedofili in un orfanotrofio

CONDIVIDI
webaccademia 2020

La polizia russa ha arrestato cinque presunti pedofili con l’accusa di aver abusato sessualmente di alcuni minori in un orfanotrofio di San Pietroburgo.

Lo si è appreso dalla magistratura. “Cinque persone fra i 41 e i 70 anni sono state poste in custodia cautelare per due mesi, il tempo dell’inchiesta. Sono accusate di stupro e di molestie sessuali”, crimini passibili di 15 anni di prigione, ha informato il tribunale Kirovski della seconda città della Russia.

I cinque sono il vice direttore dell’orfanotrofio N°8 di San Pietroburgo, il direttore della scuola N°565 legata a quest’ultimo, il responsabile di un centro di aiuto sociale per ex orfani e due ex membri dell’istituto. 

ICOTEA_19_dentro articolo

 

{loadposition carta-docente}

 

Secondo gli inquirenti, almeno quattro bambini dell’orfanotrofio, che oggi hanno fra i 22 e i 26 anni, sono stati vittime fra il 2005 e il 2010 di “abusi sessuali sistematici” da parte dei cinque accusati. Una inchiesta era stata aperta nel 2016 dopo la messa in onda di un film di 35 minuti realizzato da una studentessa di San Pietroburgo per un concorso sui diritti umani.

Nel filmato intitolato “La mia storia”, un ragazzo di nome Iacha racconta di essere stato, all’epoca, abusato sessualmente più volte nell’istituto come altri orfani.

“E’ difficile credere che gli altri dipendenti dell’orfanotrofio non fossero al corrente di quanto accadeva”, ha denunciato la vice presidente della Duma 

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese