Home Attualità Salvini: crediti formativi per chi dona il sangue, lo proporrò al ministro...

Salvini: crediti formativi per chi dona il sangue, lo proporrò al ministro Bussetti

CONDIVIDI

“Proporrò al ministro dell’Istruzione Marco Bussetti di introdurre agevolazioni per chi dona il sangue, sia nei licei che negli istituti tecnici e nelle università”: sono le parole del vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini, intervenuto il 14 giugno a Milano, all’Università Cattolica di Milano, in occasione della Giornata del Donatore del Sangue.

Un atto di civiltà e non solo

Nell’idea del vicepremier, i crediti formativi andrebbero quindi assegnati a quei giovani che compiono l’atto di generosità di donare il sangue.

“Si tratterà – ha spiegato Salvini – di introdurre crediti formativi perché è un atto di civiltà, utilità e generosità. Ritengo che vada premiato questo gesto con dei crediti, soprattutto per i giovani che hanno paura dell’ago o hanno qualche dubbio”.

ICOTEA_19_dentro articolo

“Se doni a 18 anni è meglio”

Sto lavorando a questa iniziativa per “la donazione di sangue nelle scuole, perché se doni a 18 anni è meglio che se doni a 40″, ha spiegato il leader del Carroccio.

Per poi aggiungere: “Avevo ipotizzato anche la donazione obbligatoria per i ragazzi ma è evidente che è una forzatura per cui ho scartato l’idea”.