Home Attualità Sarà un giovedì nero per i trasporti. Sciopero anche nella scuola. Le...

Sarà un giovedì nero per i trasporti. Sciopero anche nella scuola. Le info

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Sciopero generale dai bus ai treni agli aerei. E ancora, saranno più di 70 i paesi in cui le donne incroceranno le braccia, giovedì 8 marzo.

Cortei, flash mob e iniziative varie in diverse città per promuovere una piattaforma che chiede, tra l’altro meno precarietà; diritto alla conciliazione tra lavoro di cura e lavoro produttivo; reale parità dei salari tra uomo e donna; lotta alle molestie e alle discriminazioni sul lavoro; indennità di maternità per tutte.

Ecco la giornata di sciopero nel dettaglio.

ICOTEA_19_dentro articolo

TRASPORTI 

AUTOBUS E METRO: A Roma, il sindacato Usb ha indetto uno sciopero di 21 ore da mezzanotte alle 9 di sera per i lavoratori di autobus, metro e tram gestite da Atac: chiuse tutte e tre le linee della metro. Disagi sulle ferrovie Roma-Civitacastellana-Viterbo, chiusa la Roma-Lido, problemi alle linee periferiche gestite dalla società Roma Tpl. Sono comunque previste delle fasce di garanzia fino alle 8.30 e dalle 17 alle 20. A Milano protesta Atm dalle 8.45 alle 15.00 e dalle 18 a fine servizio. A Torino, protesta GTT di 24 ore, con fasce di garanzia per le metro e il servizio urbano dalle 6:00 alle 9:00 e dalle 12:00 alle 15:00, per le autolinee extraurbane fino alle 8:00 e dalle 14:30 alle 17:30. A Napoli protesta di 24 ore, per le linee bus due fasce di garanzia, tra le ore 5:30 e le ore 8:30 e tra le 17 e le 20. A Bologna Ferrara i disagi alla circolazione si potranno avere dalle 8.30 alle 16.30 e dalle 19.30 a fine servizio. La Tper avverte che potranno “essere chiusi o subire una riduzione dei servizi nel corso dell’intera giornata” biglietterie e sportelli”.

TRENI: Trenitalia ha comunicato che problemi e cancellazioni a partire dalla mezzanotte di martedì 7 marzo fino alle 21 dell’8 marzo e potrebbero verificari disagi su tutte le linee, ad eccezione delle Frecce, che circoleranno regolarmente. Per gli altri treni nazionali le ripercussioni dovrebbero essere limitate. Il gruppo Fs ricorda che saranno assicurati tutti i convogli elencati nell’apposita tabella dei treni previsti in caso di sciopero, consultabile sull’orario ufficiale di trenitalia e sul sito web trenitalia.Com. Saranno inoltre assicurati i collegamenti fra roma termini e l’aeroporto internazionale leonardo da vinci di fiumicino. Per i treni regionali, il cui programma potrà essere oggetto di alcune modifiche, sono garantiti i servizi essenziali assicurati per legge nei giorni feriali, nelle fasce orarie più frequentate dai viaggiatori pendolari (6-9 e 18-21). Informazioni su collegamenti e servizi anche nelle biglietterie e negli uffici assistenza delle stazioni ferroviarie, nelle agenzie di viaggio convenzionate e attraverso i new media del gruppo fs italiane: fsnews.It, la radio web fsnews radio e l’account twitter @fsnews_it. Sul sito web viaggiatreno.It di trenitalia sarà infine possibile rilevare la situazione in tempo reale della circolazione dei convogli trenitalia sull’intera rete nazionale.
Lo sciopero riguarderà anche Italo.

AEREI:  Nel comparto del trasporto aereo, dalle 13 alle 17 è in programma, come preannunciato dall’Enav, società che gestisce il traffico aereo civile nel nostro Paese, un’agitazione dei controllori del traffico aereo,  proclamata dai sindacati di categoria di Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl-Ta e Unica. Previsto uno sciopero locale, sempre dell’Enav, all’aeroporto di Roma-Fiumicino dalle 10 alle 18 indetto da Ugl-Ta e Unica. L’Enav da parte sua ha assicurato che verranno garantite le prestazioni indispensabili. A Roma Fiumicino e a Ciampino si fermeranno per 24 ore i dipendenti di aviation services. Una parte del personale di Alitalia incrocerà le braccia per tutto il giorno e verrà affiancato dai dipendenti di Meridiana Fly e Air Italy per quattro ore (12-16). Garantite le fasce orarie di tutela, dalle ore 7 alle 10 e dalle ore 18 alle 21

SCUOLA

Lo sciopero generale indetto da Cobas Usi e Usb riguarda anche le scuole di ogni ordine e grado (un altro sciopero proprio nella scuola ci sarà il 23) e gli uffici pubblici e privati.

SANITA’ E SERVIZI

Anche i Cub Sanità hanno proclamato una protesta con astensione per l’intero turno mentre a Roma, per iniziativa delle rappresentanze sindacali unitarie, si fermeranno i lavoratori dei servizi anagrafici e a proclamare un’astensione di 24 ore anche i Cub di tessili ed edili.

Lo scioperò riguarderà anche i lavoratori nel settore dei rifiuti che assicureranno soltanto i servizi essenziali. Per quanto riguarda Roma,  “in base a precedenti casi del genere, si prevede un’incidenza limitata sull’erogazione complessiva dei servizi” ha spiegato l’Ama in una nota. In attuazione di quanto prescritto dalla normativa di legge, Ama “ha comunque attivato le procedure tese ad assicurare durante lo sciopero servizi minimi essenziali e prestazioni indispensabili: pronto intervento a ciclo continuo; raccolta pile, farmaci e siringhe abbandonate; pulizia mercati; raccolta rifiuti prodotti da case di cura, ospedali, caserme, ecc”.

Interessati dallo sciopero, con le stesse modalità, anche gli operatori del settore funerario. Anche in questo caso “sono stati predisposti i servizi minimi essenziali”.

Preparazione concorso ordinario inglese