Home Sicurezza ed edilizia scolastica Save the Children: assurdo rischiare la vita a scuola

Save the Children: assurdo rischiare la vita a scuola

CONDIVIDI

Non è ammissibile che andare a scuola possa tradursi in un rischio anche molto grave per l’incolumità fisica dei bambini, come dimostra il crollo del soffitto della scuola elementare di Ostuni su cui attendiamo gli esiti delle verifiche tecnico-giudiziarie”, dichiara Raffaela Milano, direttore Programmi Italia-Europa Save the Children, l’organizzazione dedicata dal 1919 a salvare la vita dei bambini e difendere i loro diritti.

La questione della sicurezza delle nostre scuole è purtroppo di stretta attualità: ad oggi, nonostante una serie di interventi di manutenzione effettuati nel corso dell’ultimo anno, ci ritroviamo con il 70% delle scuole con più di 30 anni e che necessitano in buona parte di interventi di natura edilizia”, prosegue Raffaela Milano.

Icotea

“A questo riguardo  è di massima urgenza rendere nota l’Anagrafe dell’edilizia scolastica, che il Governo dovrebbe presentare proprio in questi giorni e che identifica gli edifici su cui bisogna assolutamente intervenire per la messa in sicurezza. E’ inoltre necessario che gli interventi rispettino adeguati standard di qualità e non avvengano ‘al ribasso’ e siano oggetto di stretti controlli. Qualsiasi riforma della scuola sarà irrealizzabile se non viene garantito il presupposto di una ‘buona scuola’, cioè la sicurezza e adeguatezza degli edifici scolastici.”.