Home Università e Afam Scontri all’università di Bologna

Scontri all’università di Bologna

CONDIVIDI
  • Credion

Scontri e tafferugli, nella giornata di ieri,  a Bologna, dove attivisti dei collettivi universitari avevano occupato dal primo pomeriggio la biblioteca di Discipline umanistiche, nell’ambito di una protesta che prosegue da alcuni giorni contro i tornelli all’ingresso.

La polizia, chiamata dall’Ateneo, è intervenuta e ci sono state cariche, tanto che i manifestanti parlano di feriti tra di loro.

Icotea

In un primo momento la polizia è entrata nel palazzo e ha fatto uscire gli occupanti, i quali hanno opposto resistenza anche barricandosi con sedie, banchi e panche, anche questi tirati fuori dall’edificio e al momento appoggiati sotto il portico.

 

{loadposition carta-docente}

 

I collettivi, a quel punto, si sono raggruppati lungo la via principale della zona universitaria e lì ci sono state alcune cariche.

Dal corteo sono stati lanciati sampietrini e altri oggetti contro la polizia che alla fine ha fatto arretrare il gruppo, composto da un centinaio di studenti.

Per difendersi, gli oltre 100 studenti hanno costruito una sorta di barricata rovesciando le campane del vetro presenti in piazza Verdi