Home Graduatorie Scuola d’estate, entro l’1 giugno le domande. I dirigenti potranno rivolgersi ai...

Scuola d’estate, entro l’1 giugno le domande. I dirigenti potranno rivolgersi ai docenti presenti in Gps?

CONDIVIDI

A pochi giorni dalla chiusura delle attività didattiche, le scuole si apprestano ad accogliere ancora gli studenti ma nell’ambito del piano Scuola d’estate, sulla scia di quanto fatto nei due anni di pandemia ma con un focus stavolta centrato sugli alunni ucraini.

Le istituzioni scolastiche potranno presentare la propria candidatura, aderendo al Programma operativo nazionale (PON) “Per la Scuola – Competenze e ambienti per l’apprendimento” 2014-2020, programmando e articolando gli interventi (in moduli da 30 ore) coerentemente con le specifiche priorità e con la progettazione definite dagli organi collegiali di indirizzo e gestione della scuola ed esplicitati nel Piano dell’offerta formativa.

Icotea

La presentazione della proposta progettuale, attraverso l’inoltro della candidatura sul sistema GPU (Gestione degli Interventi) e la successiva trasmissione della candidatura firmata digitalmente sul sistema SIF (Sistema Informativo Fondi), deve avvenire entro le ore 15.00 del giorno 1° giugno 2022.

NOTA DEL MINISTERO

L’avviso è rivolto

  • alle scuole statali e paritarie primarie e secondarie di I e II grado
  • ai CPIA

Le risorse disponibili sono destinate alle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria, Veneto, nonché alle istituzioni scolastiche statali delle Province autonome di Trento e Bolzano, in virtù degli Accordi sottoscritti rispettivamente in data 16 febbraio 2017 e in data 11 aprile 2019.

Personale delle Gps

Riguardo all’individuazione del personale che realizzerà i percorsi educativi, nel caso non vi fosse disponibilità del personale interno alle istituzioni scolastiche, la sigla sindacale FLC CGIL chiede al Ministero dell’Istruzione di verificare la possibilità di utilizzare con priorità il personale inserito nelle GPS.