Home Attualità Scuola in Europa, l’ultimo rapporto Eurydice sui calendari scolastici

Scuola in Europa, l’ultimo rapporto Eurydice sui calendari scolastici

CONDIVIDI
  • Credion

Quando inizia l’anno scolastico nei Paesi europei? E quanti giorni di lezione sono previsti nei vari calendari scolastici?

A queste e ad altre domande risponde la nuova pubblicazione della Rete Eurydice, dal titolo The Organisation of School Time in Europe. Primary and General Secondary Education 2021/22.

Il rapporto, basato su dati nazionali, offre una panoramica sulla durata dell’anno scolastico, le date di inizio e di fine, il periodo e la durata delle vacanze scolastiche e il numero dei giorni di scuola.

Le scuole iniziano quasi ovunque a settembre

Nonostante alcune differenze, i paesi di tutta Europa mostrano molte somiglianze per quanto riguarda la struttura di anno scolastico. In 10 paesi/regioni, generalmente inizia ad agosto. I paesi dove la scuola anno inizia prima sono la Danimarca e la Finlandia. In Germania, anche se c’è un inizio ufficiale

data del 1° agosto, in realtà le scuole nei diversi Länder iniziano tra il 2 agosto e il 14 settembre. Quest’anno, in 13 paesi/regioni europee, l’anno scolastico inizia il 1° settembre. In alcuni paesi/regioni, la data di inizio è solitamente intorno a metà settembre: questo è il caso in Sud Europa (es. Grecia, Spagna, Italia, Cipro, Portogallo, Albania e Turchia) ma anche in

Lussemburgo e Romania. A Malta i bambini tornano a scuola alla fine di settembre. In Germania, Spagna, Italia, Paesi Bassi, Austria e Svizzera, inizio e fine anno scolastico variano notevolmente a seconda delle regioni.

Il numero dei giorni a scuola varia da 165 a 200

Il numero di giorni di scuola varia tra 165 giorni nell’istruzione primaria in Albania e Malta e 200 giorni in Danimarca e Italia. In circa la metà dei paesi/regioni, è compreso tra 170 e 180 giorni (livelli CITE 1, 2 e 3); in 13 paesi/regioni, il numero varia tra 181 e 190 giorni.

In generale, il numero di giorni di scuola è lo stesso nell’istruzione primaria e secondaria, ma ci sono alcune eccezioni: in Francia e Serbia (entrambe nell’istruzione secondaria superiore), in Lituania e Romania ad esempio, il numero di giorni di scuola è maggiore nell’istruzione secondaria rispetto a quella primaria.

L’opposto (meno giorni di scuola nell’istruzione secondaria rispetto all’istruzione primaria) si osserva in Grecia, Irlanda e Bosnia ed Erzegovina.

Le festività 

Oltre alla pausa estiva, ci sono altri quattro periodi principali delle vacanze scolastiche in tutta Europa: le vacanze autunnali, Natale e Capodanno, le vacanze invernali/carnevale e la primavera/Pasqua vacanze.

Ad eccezione delle vacanze di Natale/Capodanno, le altre vacanze scolastiche differiscono sia in lunghezza e tempistica. Poiché alcune di queste festività sono legate a date di calendario flessibili (Carnevale e Pasqua), la loro tempistica cambia leggermente di anno in anno. Oltre a queste feste comuni, tutti i paesi offrono giorni di vacanza aggiuntivi per occasioni pubbliche o religiose.

In autunno i bambini hanno una settimana di vacanza in 16 paesi/regioni; negli altri paesi, varia tra due o tre giorni (es. Cechia, Croazia, Malta, Slovacchia, Islanda e Serbia) a tre settimane (Svizzera) o nessuna vacanza in 11 paesi (ad es. Grecia, Polonia, Albania, Bosnia ed Erzegovina e Montenegro).

A Natale, quasi tutti i paesi offrono due settimane di vacanza; è solo una settimana in Polonia e Slovenia, e fino a tre settimane nel caso di Svezia, Montenegro e Serbia, e ancora di più in Bosnia e Erzegovina per esempio.

Per il Carnevale, in circa 17 paesi/regioni, gli alunni hanno una settimana di vacanza e anche due settimane in Francia, Cipro, Polonia e Turchia. Al contrario, alcuni i paesi/regioni non hanno festività durante quel periodo (ad esempio Grecia e Albania).

Le vacanze di primavera/Pasqua durano una o due settimane nella maggior parte dei paesi. Tuttavia, alcuni paesi offrono solo pochi giorni in quel momento (ad es. Lituania, Finlandia e Albania) a tre settimane in Svizzera. Nessuna vacanza in quel periodo in Bosnia ed Erzegovina.

A metà giugno finisce la scuola quasi ovunque

In Europa l’anno scolastico si conclude generalmente tra la fine di maggio e la seconda metà di luglio.

Metà giugno è il momento in cui inizia la pausa estiva nella maggior parte dei paesi. La durata delle vacanze estive varia significativamente tra paesi: da 6 settimane in alcuni Länder tedeschi, Paesi Bassi e Liechtenstein, fino a 13 settimane in Lettonia, tra le 11 e le 14 settimane in Italia e Portogallo, e anche 15 settimane in Albania (istruzione primaria).

Alcuni paesi mostrano differenze nella durata delle vacanze estive a seconda del livello di formazione scolastica. Nell’istruzione secondaria in Bosnia ed Erzegovina, gli studenti iniziano le vacanze estive in anticipo rispetto all’istruzione primaria.

Al contrario, in Grecia, Cipro, Albania e Montenegro, gli studenti dell’istruzione primaria iniziano la loro vacanze estive prima di quelli dell’istruzione secondaria.