Home Alunni Scuola in ospedale e a domicilio: anche così si combatte la dispersione

Scuola in ospedale e a domicilio: anche così si combatte la dispersione

CONDIVIDI

La scuola in ospedale ha coinvolto quest’anno 72.765 alunni e studenti: partendo da questo dato numerico rilevante, dal 18 al 20 marzo si svolgerà a Roma un workshop nazionale sulle prospettive di questo filone dell’offerta formativa della scuola italiana.

L’iniziativa è promossa dal Miur (Direzione Generale per lo Studente, la Partecipazione e l’Integrazione), in collaborazione con il Politecnico di Milano e con il Cnr (Consiglio nazionale delle ricerche, Istituto tecnologie didattiche di Genova). Ad aprire le tre giornate di studio, sarà il ministro Stefania Giannini. Mentre le conclusioni, venerdì 20, saranno affidate al sottosegretario Davide Faraone. Ai lavori prenderanno parte studiosi, docenti universitari ed esperti da anni impegnati nel settore. Quasi 250 i dirigenti scolastici e i docenti accreditati.

Icotea

“La scuola in ospedale è oggi diffusa in tutti gli ordini e gradi del percorso formativo e la sua presenza nelle strutture ospedaliere garantisce ai bambini e ai ragazzi ricoverati – sottolinea una nota ministeriale – il diritto all’istruzione, oltre a essere un valido strumento contro la dispersione scolastica. Sono 72.765 gli studenti e oltre mille i docenti coinvolti nel progetto Scuola in ospedale (dati anno scolastico 2013-2014)”.

 

 

{loadposition eb-motivare}

 

 

Dal 2003 si è diffuso anche il servizio d’istruzione domiciliare per i bambini e i ragazzi colpiti da gravi patologie: sono 1.235 gli studenti coinvolti, 3.448 i docenti e oltre mille le scuole (dati 2013-2014). Il workshop del 18-20 marzo sarà l’occasione per presentare le nuove frontiere dell’insegnamento a distanza, della “scuola fuori della scuola”, con cui il Miur assicura il diritto all’istruzione anche a chi è impossibilitato a frequentare per gravi motivi di salute. La prima giornata (18 marzo) è rivolta ai dirigenti scolastici delle scuole ospedaliere e ai rappresentanti degli Uffici scolastici regionali. Il 19 e il 20 il workshop coinvolgerà i docenti e i dirigenti scolastici delle scuole polo regionali.

Nel corso dei lavori sarà presentata anche la nuova area del portale web della scuola in ospedale (http://pso.istruzione.it ) dedicata alla Formazione per la Scuola in Ospedale; uno spazio all’interno del quale saranno presenti nuovi materiali e contributi dedicati alla formazione in servizio dei docenti in ospedale e una sezione sperimentale per la creazione e l’attivazione di classi virtuali a supporto dei processi formativi e didattici degli studenti ospedalizzati e/o a domicilio.

 

 

Metti MI PIACE sulla nostra pagina Facebook per sapere tutte le notizie dal mondo della scuola