Home Archivio storico 1998-2013 Generico Scuole all’estero: nomine a presidente e commissario d’esame

Scuole all’estero: nomine a presidente e commissario d’esame

CONDIVIDI
  • Credion

In base alle innovazioni introdotte dal comma 7 dell’art. 22 della legge 28 dicembre 2001, n. 448, anche nelle scuole statali italiane all’estero si provvede a nominare esclusivamente un presidente esterno, mentre rimangono tutti interni i commissari. Per le scuole legalmente riconosciute si provvede tuttavia a costituire commissioni paritetiche, di cui faccia parte un eguale numero di commissari interni ed esterni. Le modalità di presentazione delle domande: gli aspiranti appartenenti alle categorie aventi titolo alla nomina ai sensi della presente circolare, e che siano in possesso dei requisiti prescritti, debbono presentare domanda a mezzo raccomandata ordinaria, entro e non oltre il 15 marzo 2003, al Ministero degli Affari Esteri – Direzione Generale per la Promozione e la Cooperazione Culturale – Ufficio IVPiazzale della Farnesina 1 – 00194 Roma.
La domanda va redatta esclusivamente compilando il modello allegato (all. B). La stessa domanda, una volta sottoscritta dall’interessato, deve altresì essere timbrata e firmata dal competente superiore gerarchico per rilascio di nulla-osta. In calce alla domanda prodotta dai docenti, in servizio sia in Italia che all’estero, il competente Capo d’istituto attesta che il docente aspirante non è impegnato quale commissario interno presso la propria scuola.

La domanda del personale in servizio all’estero deve essere trasmessa a questo Ministero per il tramite della competente Rappresentanza Diplomatica o Consolare entro e non oltre il 15 marzo 2003.

Le sedi degli esami conclusivi dei corsi di studi secondari di secondo grado:
Scuole statali:
Addis Abeba, Asmara, Atene, Barcellona, Istanbul, Madrid, Parigi

Scuole legalmente riconosciute
: Basilea, Belo Horizonte, Bogotà, Caracas, Buenos Aires, Casablanca, Colonia, Il Cairo, Lima, Losanna, Lugano, New York, Olivos (Buenos Aires), Port Harcourt,San Paolo, San Gallo, Tripoli, Tunisi, Villa Adelina (Buenos Aires), Zurigo.
Le sedi di Buenos Aires, Lima e Olivos (Buenos Aires) osservano il calendario australe (esami nel mese di dicembre).

Le sedi degli esami di licenza media:

Scuole statali:
Addis Abeba, Asmara, Atene, Barcellona, Istanbul, Madrid, , Parigi

Scuole legalmente riconosciute:
Basilea, Belo Horizonte, Bogotà, Bucarest, Buenos Aires, Caracas, Casablanca, Colonia (Stommeln), Gedda, Il Cairo, Lagos, La Valletta, Losanna, Lima, Lugano Sorengo, Montevideo, Mosca, Nairobi, New York, Olivos (Buenos Aires), Port Harcourt, San Gallo, San Paolo, Teheran, Tripoli, Tunisi, Villa Adelina (Buenos Aires), Zurigo.
Le sedi di Buenos Aires, Lima, Montevideo, Olivos, e Villa Adelina osservano il calendario australe (esami nel mese di dicembre).  

Icotea

Non possono produrre domanda coloro che abbiano ricevuto nomina dal Ministero degli Affari Esteri in commissioni di esami (presidente e/o commissario) presso le scuole italiane all’estero negli ultimi due anni scolastici (2000/2001 e 2001/2002) precedenti l’anno scolastico in corso (2002/2003).
Non possono essere prese in considerazione domande di personale appartenente a categorie diverse da quelle su elencate. Le domande prive del prescritto nulla-osta, o inviate oltre la data su indicata, ovvero contenenti dati personali incompleti o illeggibili, o prive di firme in originale, non saranno prese in considerazione.
Tutte le dichiarazioni contenute nella domanda e nel curriculum sono rese ai sensi delle leggi nn. 15/1968 e 127/1997 sotto la personale responsabilità del dichiarante. Il Ministero degli Affari Esteri si riserva in ogni momento la facoltà di controllarne la veridicità.