Home Attualità Scuole superiori a quattro anni? No, grazie

Scuole superiori a quattro anni? No, grazie

CONDIVIDI

Nel settembre 2013, alcune scuole hanno iniziato un percorso sperimentale teso a portare a quattro anni l’istruzione secondaria di secondo grado.

Il progetto, però, non è decollato, considerando che, al momento del via del progetto, le scuole partecipanti erano 11, mentre allo stato attuale sono dodici: sei scuole pubbliche e cinque istituti paritari, distribuiti 5 al Nord, 2 al Centro Italia e quattro al Sud.

Icotea

Come riporta Repubblica.it, dal gruppo iniziale delle scuole autorizzate dal ministero dell’Istruzione è uscito il Liceo statale “Jacopo Sannazzaro” di Napoli mentre sono entrati l’Istituto paritario (ora quadriennale) “Giangaleazzo Visconti” di Roma e l’Istituto paritario “Esedra di Lucca”.

Lo scopo dell’iniziativa è quella di uniformarsi ai percorsi d’istruzione di Inghilterra, Francia e Spagna, con appunto scuole superiori composti da quattro anni e ragazzi che conseguono il diploma a 18 anni in corso.

Sono molti i motivi del flop della sperimentazione. In primo luogo i rifiuti del Miur, che ha respinto venti richieste di adesione, perché ha giudicato i percorsi proposti troppo densi e pesanti, con orari prolungati anche le tre del pomeriggio, e materie curriculari non presenti nel piano di studi.

Il risultato è che quindi, al momento, la scuola superiore quadriennale non garantisce livelli d’istruzione adeguata, per cui si dovrà attendere il mese di marzo, quando dovrebbe uscire un bando nazionale in cui saranno definiti criteri più rigidi.