Home Alunni Seconda edizione del Festival della Cultura Creativa

Seconda edizione del Festival della Cultura Creativa

CONDIVIDI

Si svolgerà in tutta Italia, dal 16 al 22 marzo 2015, il Festival della Cultura Creativa (www.festivalculturacreativa.it), iniziativa dedicata a bambini e ragazzi e organizzata dalle banche italiane con il coordinamento dall’ABI (Associazione Bancaria Italiana).

La manifestazione ha il Patrocinio dell’UNESCO e del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e la media partnership della Rai, ed è interamente dedicata alla cultura e alla creatività. Su tutto il territorio nazionale si svolgeranno oltre 80 eventi, iniziative e laboratori dedicati ad arte, archeologia, musica, canto, lettura, teatro, robotica, nuove tecnologie.

Icotea

Il tema scelto per la seconda edizione è “L’alfabeto del mondo – Leggiamo i segni intorno a noi e raccontiamo”: imparare a leggere e a raccontare il mondo attraverso la creatività.

Tra i vari appuntamenti:

-“WWW – KnoW the World with Words”. Lunedì 16 marzo dalle ore 10, presso il Museo d’Arte Contemporanea Donnaregina (MADRE) di Napoli, l’artista di fama internazionale Michelangelo Pistoletto sarà l’ospite d’eccezione di un evento per ragazzi, a cura del Dipartimento Educazione Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea in collaborazione con MADRE, e Cittadellarte Fondazione Pistoletto.

-“Reinventare l’apprendimento. Cultura e creatività: linguaggi, metodi e azioni”. Venerdì 20 marzo dalle 10.30 si terrà, negli spazi delle Scuderie di Palazzo Altieri di Roma, una giornata di studio durante la quale i protagonisti del mondo dell’educazione dialogheranno con gli operatori culturali, gli educatori e il pubblico sul tema della cultura e della creatività.

Quattro workshop a partecipazione gratuita si affiancheranno inoltre ai momenti di dialogo: Le macchine di Munari, L’intelligenza creativa, Arte come esperienza e L’apprendimento dappertutto.

Quest’ultimo workshop sarà guidato da Carlo Infante, docente freelance di Performing Media e Presidente di Urban Experience. Attraverso l’uso di whisper radio e smartphone i walking-talking heads guideranno il pubblico in una “conversazione nomade”, durante un percorso di esplorazione urbana mirata ad interpretare il mondo e la realtà quotidiana, coniugando il passato e la memoria del territorio al futuro digitale. Infante attraverso questo percorso esperienziale porrà l’accento sull’importanza dell’associazione tra l’idea di educazione e il principio di cittadinanza attiva intesa come capacità di relazionarsi con gli altri e con il mondo che ci circonda.

Lo stesso format di radio – walkshow sarà proposto da Infante in occasione di altri due appuntamenti (18 marzo e il 19 marzo, ore 11) dedicati agli studenti delle scuole medie di due quartieri romani. Il primo percorso coinvolgerà gli studenti del Quadraro che, partendo dalla scuola primaria “Dei Consoli”, arriveranno alla sede della Fondazione Mondo Digitale. Lungo il percorso, attraverso le radio cuffie, i ragazzi potranno ascoltare le voci degli abitanti più anziani che evocheranno momenti storici del rastrellamento avvenuto durante la Seconda Guerra Mondiale.

Il secondo appuntamento sarà dedicato invece agli studenti del rione – giardino della Garbata. Un’esplorazione urbana del quartiere condurrà gli studenti attraverso le architetture eclettiche e gli orti urbani che caratterizzano il territorio, per approdare all’innovativo FabLab di Garbatella. Esplorare dunque la città per vivere un’ esperienza di “apprendimento dappertutto”.