Home Sicurezza ed edilizia scolastica Servono scelte oculate per comporre il Servizio di Prevenzione e Protezione in...

Servono scelte oculate per comporre il Servizio di Prevenzione e Protezione in una scuola

CONDIVIDI
  • Credion

Il D. Lgs. 81/08 all’art. 32 comma 2 e 3 prevede, al pari del RSPP, una formazione specifica per coloro che vengono nominati addetti al Servizio di Prevenzione e Protezione.

Le nomine degli addetti al Servizio di Prevenzione e Protezione in una scuola secondo i dettami del D.Lgs. 81/08 possono comportare alcune difficoltà.

Icotea

In particolare è utile ribadire l’importanza di un Servizio di Prevenzione e Protezione che deve essere formato oltre che dal suo responsabile anche da altre figure (es. Coordinatori delle emergenze – prevenzione incendi e pronto soccorso, Direttori di laboratorio, Coordinatori degli insegnanti di sostegno, Coordinatori dei tutor per i progetti scuola lavoro, Responsabile ufficio tecnico, ecc…).

Pertanto per fare una scelta ottimale, si ritiene opportuno che siano individuati ”collaboratori” interni alla scuola. Infatti, in molte scuole si continua ad individuare i “referenti di plesso” o “i componenti delle commissioni sicurezza” o “i responsabili di laboratorio” come struttura organizzativa di supporto del Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione. Tali figure possono essere invitate in qualità di esperti alla Riunione periodica.