Home Formazione iniziale Si parte il 4 maggio con la formazione on line per i...

Si parte il 4 maggio con la formazione on line per i docenti neoassunti

CONDIVIDI

Indicazioni preliminari per la “formazione on line” del personale docente assunto nell’a.s. 2014/2015 sono state fornite dal Miur con la nota prot. n.11511 del 15 aprile 2015.

Questa fase della formazione per i neoassunti si unisce alle altre tre fasi già illustrate con nota prot. 6768 del 27 febbraio 2015: incontri per la condivisione del percorso formativo, laboratori formativi dedicati e peer to peer (osservazione in classe).

Icotea

Per accedere telematicamente al percorso formativo, i docenti interessati sono già stati inseriti a sistema direttamente dal Miur.

L’ambiente online, messo a disposizione in collaborazione con INDIRE, sarà accessibile a partire dal 4 maggio 2015 collegandosi al sito web http://neoassunti.indire.it/2015/, dove saranno messi a disposizione la guida all’utilizzo del servizio e diversi video esplicativi per guidare il docente nella compilazione delle varie sezioni. Ci sarà anche un servizio di help desk attivato e presidiato da INDIRE, per problematiche relative all’accesso o a eventuali malfunzionamenti del sistema.

Per ricevere la password di accesso i docenti neoassunti dovranno inserire il proprio nome, cognome e codice fiscale tramite la funzione disponibile nella pagina di “Login” del sito.

Il sistema on-line darà accesso ai seguenti documenti:

  1. Q1-Questionario di rilevazione di informazioni sulla fase di incontri di accoglienza e conclusivi
  2. Q2-Questionario di rilevazione di informazioni sulla fase di laboratori formativi dedicati
  3. Q3- Questionario di rilevazione di informazioni sulla fase di peer to peer
  4. Q4- Questionario di rilevazione del gradimento (utilità ed usabilità dell’ambiente tecnologico) sulla fase online
  5. Portfolio formativo sperimentale
  6. Area per l’accesso libero a contenuti formativi.

Entro il 10 luglio, gli USR o le scuole polo, che hanno organizzato la Fase 1 (Incontri informativi e di accoglienza) e la fase 2 (Laboratori formativi dedicati), dovranno compilare un report informativo (anche in forma di questionario) sul percorso formativo.