Home Sicurezza ed edilizia scolastica Sicurezza scuole: le parole non bastano più

Sicurezza scuole: le parole non bastano più

CONDIVIDI

Il ‘Comitato Scuole sicure’  dell’Aquila ha inviato una lettera aperta al presidente della provincia chiedendo che l’Ente “si renda conto che è improcrastinabile prendere a cuore le scuole superiori cittadine e risolverne i problemi legati alla sicurezza”. La lettera è una conseguenza alla recentissima sentenza del TAR che afferma che nella sede Cotugno di Via L. DA Vinci ‘la sicurezza degli occupanti dell’edificio oggi non è affatto garantita…’.

A tale sentenza la Provincia intende opporre un contro-ricorso al Consiglio di Stato. Un ricorso che secondo il parere del ‘Comitato Scuole sicure’  dimostra la più cinica e inaccettabile indifferenza alla sicurezza degli studenti, docenti e personale della scuola.  Sempre  secondo il parere del ‘Comitato Scuole sicure’  per quanto possa magari essere sensato dal punto di vista tecnicamente amministrativo, non lo è affatto dal punto di vista politico e civico”. L’affondo del Comitato è sintetizzato nella seguente frase: “Le parole non bastano più”.

CONDIVIDI