Home Attualità Simulazione di fisica copiata da manuale russo, cala il silenzio

Simulazione di fisica copiata da manuale russo, cala il silenzio

CONDIVIDI

Abbiamo chiesto spiegazioni, ad alcuni collaboratori del Ministro Bussetti, sulla questione della simulazione di fisica per gli esami di Stato copiata da un manuale universitario russo di fine anni ’70.  La vicenda per il Miur è ormai superata e si pensa già a lavorare sulle prossime simulazioni.

Il caso della prova di fisica copiata dal manuale russo

Come sottolineato il 20 gennaio 2019 dal sito dell’Associazione Roars la prova simulata di fisica per gli esami di stato, preparata dagli esperti del Miur,  è risultata copiata da un testo russo del 1979, facilmente scaricabile in rete: I.E Irodov, Problems in General Physics, MIR, Moscow.

I docenti dell’Associazione Roars mostrano come sei problemi su otto, tra le prove esempio pubblicate il 20 dicembre dal Miur, siano sati presi dal testo del matematico Igor Idorov, Problems in General Physics, edizioni MIR, Moscow.

Il caso della prova simulata di fisica copiata dal manuale russo ha creato scalpore e sconcerto tra docenti e studenti, in un momento in cui, ad anno scolastico ormai avviato, il Miur ha preso la decisione di applicare il decreto legislativo 62/2017 che abolisce la terza prova dell’esame di Stato e introduce la seconda prova scritta con due discipline di indirizzo, quali ad esempio matematica e fisica per il liceo scientifico, latino e greco per il liceo classico.

Il Miur pensa alle altre simulazioni, vicenda chiusa

Noi de La Tecnica della Scuola abbiamo chiesto spiegazioni al Ministro Bussetti sulla vicenda della prova simulata copiata dal manuale russo, ma i suoi collaboratori, ritenendo probabilmente il disguido superato, così ci hanno risposto: “Invitiamo ad aspettare le prossime simulazioni che saranno un buon test di prova”.

In buona sostanza la risposta che ci hanno dato dal Miur è perfettamente in linea con quanto già detto nel comunicato stampa del Miur del 26 novembre 2018, in cui Bussetti dice: “Da domani misure di accompagnamento per le scuole. Lavoreremo per prove davvero in linea con il percorso di studi”.

Senatore M5S docente matematica e fisica non commenta

Tra i Senatori del M5S c’è anche Fabio Giuseppe Auddino che è docente a tempo indeterminato di matematica e fisica in provincia di Reggio Calabria. Il Senatore del M5S in passato, quando il M5S era opposizione, aveva energicamente protestato, durante un corso di aggiornamento del Miur per la seconda prova scritta di fisica nei licei scientifici. In tale occasione Auddino sosteneva che le prove simulate di fisica proposte dal Miur, quando all’istruzione come Ministra c’era Valeria Fedeli, non erano adeguate ai percorsi realmente svolti e che 3 ore settimanali di lezione di fisica non erano sufficienti a svolgere il complesso e lungo programma.

Qualche giorno fa abbiamo chiesto un parere tecnico al Senatore Auddino sulla vicenda attuale delle prove simulate di fisica e in particolare sul caso della simulazione copiata dal manuale russo. Ci aveva promesso una sua dichiarazione, ma poi il silenzio e il trincerarsi dietro gli impegni politici di Commissione parlamentare hanno prevalso.

CONDIVIDI