Home Attualità Sindacalista investito, Bianchi: “priorità tutela e sicurezza dei lavoratori”

Sindacalista investito, Bianchi: “priorità tutela e sicurezza dei lavoratori”

CONDIVIDI
  • Credion

Intervenuto in occasione dell’incontro “La scuola dell’inclusione” con il segretario di comparto Flc Cgil Francesco Sinopoli e il segretario generale Maurizio Landini, il ministro dell’istruzione Patrizio Bianchi ha affrontato diversi temi del mondo della scuola, ma si è anche soffermato sulla recente attualità e la tragica notizia del sindacalista investito questa mattina da un tir durante una protesta.

L’episodio è avvenuto questa mattina nei pressi di Novara dove si stava svolgendo una manifestazione dei sindacati. Un tir ha forzato il blocco e investito durante la manovra uccidendolo Adil Belakhdim, coordinatore interregionale dei SiCobas. Il camionista è stato arrestato.

Icotea

Il leader della Cgil Maurizio Landini ha commentato l’episodio definendolo un fatto gravissimo e inaccettabile, sul quale è necessario fare presto piena luce. “Troppi episodi di intimidazione violenza stanno mettendo seriamente in discussione le libertà sindacali” ha concluso Landini.

Il ministro Bianchi si è unito alle parole del segretario della Cgil riferendosi non solo al fatto estremo di oggi ma anche al fenomeno del progressivo spostamento di appalto e subappalto. “E’ giunto il momento di mettere una regola, una chiarezza che ponga la tutela del lavoro e la sicurezza dei lavoratori in cima” ha affermato Bianchi.