Home Didattica Smartphone e tablet non aiutano gli studenti

Smartphone e tablet non aiutano gli studenti

CONDIVIDI

Il progetto da un miliardo di dollari per dare tablet e smartphone agli studenti delle scuole è stato ritirato in California. La decisione è nata per l’allarme innescato dal generale scadimento della cultura educativa.

Gli insegnanti di Los Angeles coinvolti nel progetto poi annullato lamentano lo scarso valore scientifico dell’iniziativa che si basava essenzialmente sull’aspettativa, rivelatasi vana, che semplicemente disporre di uno strumento tecnologico sostenga la motivazione ad apprendere e limiti le diseguaglianze sociali

Icotea

 

{loadposition deleghe-107}

 

Sul fronte delle prestigiose università della Ivy League, si registra, poi, un consistente passo indietro rispetto al concetto di “apertura”, verso l’esterno, grazie alle nuove tecnologie, in termini sia di disponibilità di accesso Internet, sia di sviluppo di corsi MOOC, Massive Open Online Courses, che sembravano essere la risposta democratica alle accusa di elitarismo delle più ambite realtà accademiche statunitensi.