Home Sicurezza ed edilizia scolastica Sostituzione e riduzione di agenti cancerogeni in una scuola

Sostituzione e riduzione di agenti cancerogeni in una scuola

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Il datore di lavoro evita o riduce l’utilizzazione di un agente cancerogeno (vedi sostanze in un laboratorio di chimica ) o mutageno sul luogo di lavoro in particolare sostituendolo, se tecnicamente possibile, con una sostanza o una miscela o un procedimento che nelle condizioni in cui viene utilizzato non risulta nocivo o risulta meno nocivo per la salute e la sicurezza dei lavoratori.
Se non è tecnicamente possibile sostituire l’agente cancerogeno o mutageno il datore di lavoro provvede affinché la produzione o l’utilizzazione dell’agente cancerogeno o mutageno avvenga in un sistema chiuso purché tecnicamente possibile.

Se il ricorso ad un sistema chiuso non è tecnicamente possibile il datore di lavoro provvede affinché il livello di esposizione dei lavoratori sia ridotto al più basso valore tecnicamente possibile. L’esposizione non deve comunque superare il valore limite dell’agente stabilito nell’Allegato XLIII della legge 81/08.

Preparazione concorso ordinario inglese