Home Attualità Sottosegretari Draghi, all’Istruzione Ascani (Pd) e Floridia (M5S) tra le favorite

Sottosegretari Draghi, all’Istruzione Ascani (Pd) e Floridia (M5S) tra le favorite

CONDIVIDI
  • GUERINI

Tra i sottosegretari e le sottosegretarie del Governo Draghi, all’Istruzione papabili sarebbero Barbara Floridia per il M5S e Anna Ascani per il Pd, secondo quanto riporta il quotidiano La Repubblica. Per la Lega nei giorni scorsi si era parlato anche di Lucia Borgonzoni.

Un tema urgente inserito all’ultimo istante all’ordine del giorno del Consiglio dei ministri, per volontà del Presidente del Consiglio Mario Draghi. Il Cdm, infatti, che era stato convocato alle 17, slitta alle ore 18 e ingloba nel suo odg la nomina dei sottosegretari del Governo. Così fonti di Adnkronos. Una partita che sembra andare a chiudersi, quindi. Le designazioni sono state fatte dai partiti su sollecitazione dello stesso Premier che ha chiesto un’accelerata.

Icotea

All’interno dei gruppi parlamentari evidentemente non è stato facile trovare la quadra, se pensiamo al conflitto tutto interno al Pd per l’assenza di donne tra i Ministri del Governo; e alla spaccatura in casa 5 Stelle, dopo la votazione (da alcuni disattesa) sulla piattaforma Rousseau in merito al sostegno a Draghi.

Peraltro sul tema della parità di genere nei giorni scorsi è intervenuto anche il Premier, comunicando ai partiti che per le nomine ai sottosegretariati predisponessero una lista nutrita di donne.

Prossime mosse

Come riferisce il nostro vice direttore Reginaldo Palermo in un articolo precedente, secondo quanto previsto dalla legge 400 del 1988, i sottosegretari vengono nominati dal Presidente della Repubblica su proposta del Presidente del Consiglio che – a sua volta – deve acquisire il parere del Consiglio dei Ministri: ecco perché il passaggio in Consiglio è assolutamente indispensabile.

LEGGI ANCHE

GUARDA