Home Archivio storico 1998-2013 Generico Sport a scuola, risultati sperimentazioni e aspettative

Sport a scuola, risultati sperimentazioni e aspettative

CONDIVIDI
  • Credion
Durante l’incontro, tenuto presso la Sala comunicazione del Ministero della Pubblica Istruzione, Giuseppe Fioroni, che ha confermato anche per l’a.s. 2007/2008 gli impegni finanziari già assunti in questo anno scolastico, ha affermato: “la sperimentazione che ha interessato 67.000 studenti in 275 scuole, ha dato importanti risultati. Voglio sottolineare che più sport nelle scuole serve non solo per ‘cercare il campione’, ma per formare l’uomo alla lealtà e al rispetto dell’altro. Lo sport in questo senso non è solo una disciplina, ma serve per formare l’uomo del domani”.
Per il prossimo anno scolastico il Ministero della Pubblica Istruzione prevede le seguenti azioni:
– implementazione dei fondi (Legge 440/97) per il potenziamento dell’attività motoria e sportiva nella scuola primaria e nelle aree a rischio;
– piano nazionale di aggiornamento dei docenti di scienze motorie, con particolare riferimento alla messa in atto di percorsi progettuali contro l’ ”abbandono sportivo” in età evolutiva e giovanile;
– realizzazione su scala nazionale del piano di intervento contro la violenza nello sport;
– promozione dell’attività motoria e sportiva come una delle attività prioritarie nell’ambito dell’apertura pomeridiana delle scuole (fondi stanziati nella Finanziaria 2007 per “Scuole aperte”);
– costituzione di un tavolo con gli enti locali per potenziare gli impianti sportivi e monitorare la situazione delle attuali strutture nonché promozione di un protocollo d’intesa specifico con Anci e Upi per potenziare nell’ambito dell’edilizia scolastica le strutture, gli spazi e le attrezzature sportive;
– nell’ambito delle risorse previste dal Comitato nazionale “Scuola e legalità” saranno attivate azioni specifiche di prevenzione del doping nello sport;
– nell’ambito dei 20 milioni previsti per l’ampliamento dell’offerta formativa da assegnare agli Uffici scolastici regionali, saranno date indicazioni specifiche per realizzare, a livello nazionale, regionale e locale, percorsi progettuali sulla corretta alimentazione correlati all’aumento dell’attività motoria e sportiva a scuola, per la prevenzione dell’obesità e dei disturbi alimentari.
Saranno inoltre incentivati percorsi innovativi per utilizzare l’attività motoria e sportiva quale strumento di prevenzione del disagio e della dispersione scolastica.

Nell’anno scolastico 2006/2007 il Ministero della Pubblica Istruzione ha sostenuto l’attività motoria e sportiva scolastica con 9.107.904 euro così suddivisi: sperimentazione nella scuola primaria euro 1.165. 239; Giochi sportivi studenteschi euro 1.100.000 (integrati da fondi del Coni); fondi assegnati agli Uffici scolastici regionali per il sostegno a progetti realizzati autonomamente dalle istituzioni scolastiche euro 5.434.761; attività motoria e sportiva in aree a rischio euro 900.000; monitoraggio euro 100.000; finanziamento attività sportiva internazionale euro 200.000; fondi per il sostegno e lo sviluppo della sicurezza negli sport invernali euro 207.904.