Home Generale Studenti accanto ai bambini ricoverati

Studenti accanto ai bambini ricoverati

CONDIVIDI
  • GUERINI

Per i ragazzi delle scuole superiori di Milano e dei comuni dell’hinterland c’è la possibilità di fare un’esperienza di volontariato molto particolare: dedicare alcune ore ai bambini ricoverati nei reparti pediatrici degli ospedali Fatebenefratelli-Sacco, Niguarda e, a Garbagnate Milanese, Salvini.

L’iniziativa è organizzata, fa sapere Il Redattore Sociale,  da Cuore e Parole onlus e promossa dall’Ufficio scolastico regionale. Nata sei anni fa, ha coinvolto finora 500 studenti.

Icotea

Appare davvero necessario per i ragazzi, durante l’età dell’adolescenza, guardarsi attorno e imparare ad aiutare gli altri, soprattutto quelli più piccoli e fragili: così gli organizzatori dell’inziativa.

 

{loadposition corso-leggere-arte}

 

“I ragazzi che si dedicano a questa esperienza generalmente ne escono davvero entusiasti e rafforzati nella loro autostima, perché si rendono conto subito che fare volontariato non vuole dire solo dare ma anche ricevere: un bambino che ride e si diverte è una grande soddisfazione, molto gratificante. In questo modo i ragazzi crescono consapevoli del fatto che la nostra società può migliorare se tutti noi ci impegniamo in prima persona e diventiamo cittadini più attivi e responsabili.”