Home Alunni “Studenti disamorati? Vanno ritarati i programmi e le famiglie tornino a collaborare”

“Studenti disamorati? Vanno ritarati i programmi e le famiglie tornino a collaborare”

CONDIVIDI

“Non è da sottovalutare questa pressione che viene sentita dal ragazzo. Probabilmente vanno ritarati i programmi scolastici”.

A dirlo è Franco Cavallo, ordinario di epidemiologia dell’Universita’ di Torino e curatore della parte italiana del rapporto quadriennale sulla Salute e il benessere dei giovani, pubblicato il 28 marzo dall’ufficio europeo dell’Oms, lo stesso che li descrive come pigri e incapaci di avere buone relazioni con gli adulti.

Icotea

Per l’esperto, scrive l’Ansa, i programmi scolastici sono in prevalenza “ancora legati alle superiori di una volta che selezionavano molto”, ha aggiunto Cavallo.

 

{loadposition eb-valore-formativo}

 

Ma il pessimo rapporto con la scuola, aggiunge l’accademico, potrebbe essere anche condizionato da come la famiglia considera oggi la scuola e i docenti: “i fattori che condizionano questo rapporto sono molti, senza dubbio è qualcosa che è centrato sul rapporto con gli insegnanti, ma anche sul rapporto della famiglia con gli insegnanti, e su come viene vissuta anche dai genitori”.

In conclusione, per Cavallo “questi dati sono un segnale preoccupante”, anche se “era già così nella scorsa edizione del rapporto”.

 

{loadposition facebook}