Home Estero Studenti ricostruiscono una leggendaria Citroen

Studenti ricostruiscono una leggendaria Citroen

CONDIVIDI

Si tratta dello “Scarabeo d’oro”, che nella storia dei motori ha avuto il nome di Citron B2 modello K1, più nota però  come Scarabeo d’oro.

Si tratta di una vera pietra miliare nella ingegneria automobilistica : è stata, infatti, la prima vettura ad attraversare il deserto del Sahara. A 94 anni da quell’impresa, datata dicembre 1922, una nuova la vede nuovamente protagonista: il cingolato francese sarà interamente replicato da un gruppo di studenti nel corso di un progetto che durerà tre anni. L’iniziativa è stata voluta dall’associazione francese Des Voitures & des Hommes, in collaborazione con il Musée des Arts et Métiers e Citron Héritage. I ragazzi copieranno le forme e le soluzioni meccaniche dall’esemplare originale, attualmente esposto al museo di Aulnay-sous-Bois del Double Chevron, il Conservatoire Citron. In particolare, gli allievi della Scuola Nazionale Superiore di Arti e Mestieri di Cluny realizzeranno una copia del modello e di tutti i disegni, mentre quelli del Liceo dei mestieri dell’automobile e del trasporto Chteau d’Epluches di Saint-Ouen l’Aumne, si occuperanno della carrozzeria e del motore.

Icotea

 

LA TECNICA DELLA SCUOLA E’ SOGGETTO ACCREDITATO DAL MIUR PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA E ORGANIZZA CORSI IN CUI È POSSIBILE SPENDERE IL BONUS.

{loadposition bonus}

 

L’operazione di ricostruzione fa parte del progetto ”Scarabeo d’oro, una sfida per i giovani” e prenderà l’avvio il primo settembre, quando il cingolato sarà temporaneamente trasferito al campus studentesco di Cluny. La Citron B2 modello K1, è stata appunto la prima vettura ad attraversare il deserto del Sahara nel dicembre del 1922, in una spedizione epica promossa da André Citron e capitanata da George-Marie Haardt e Louis Audouin-Dubreuil. Della colonna di mezzi che coprirono i 3.200 chilometri di deserto in 21 giorni (17 dicembre 1922 al 7 gennaio 1923), passando da Touggourt a Timbuctu, facevano parte altri quattro esemplari di B2 K1, oltre a quello che sarà utilizzato dai ragazzi per effettuare la loro replica.