Home Alunni Su “Protocolli in rete” una fornitura di tablet per 54 classi

Su “Protocolli in rete” una fornitura di tablet per 54 classi

CONDIVIDI
  • Credion

Dal protocollo d’intesa siglato l’11 luglio scorso tra Miur e Samsung Electronics Italia S.p.A, nasce “Smart Future”, il progetto che prevede la fornitura, a partire dall’anno scolastico 2014/2015, di tecnologie digitali a 54 classi di scuola primaria e di scuola secondaria di primo grado.

L’avviso è stato pubblicato sul neonato portale “Protocolli in Rete” del Miur, un luogo d’incontro virtuale tra le scuole le associazioni, le aziende, le fondazioni e gli enti per il sostegno e l’implementazione del processo di innovazione tecnologica nelle scuole.

Icotea

L’avviso datato 20 gennaio 2015 prevede come obiettivo la selezione di Istituzioni Scolastiche Statali che saranno beneficiarie ognuna di una superficie didattica interattiva e da un massimo di 25 tablet per ciascuna classe, per un totale di 54 classi.

Le scuole possono presentare domanda per la classe quarta della Scuola Primaria e per la classe prima della Scuola Secondaria di I grado. Ogni Istituzione Scolastica può candidare solo una classe. L’avviso riporta anche il numero delle classi che saranno scelte in ogni regione.

Per inoltrare la richiesta sono indispensabili alcuni requisiti; i Dirigenti scolastici dovranno infatti:

1. acquisire preventivamente la delibera del Consiglio della Classe candidata e del Collegio dei Docenti, nonché quella del Consiglio d’istituto per l’adesione al progetto “Smart Future”;

2. individuare almeno un docente della classe candidata che abbia una formazione metodologica all’uso delle ICT nella didattica quale referente del progetto “Smmi Future” per l’Istituzione Scolastica candidata e che fornisca la propria disponibilità a partecipare ad attività di formazione previste dal progetto stesso;

3. dichiarare di assumere il ruolo di responsabile del progetto “Smart Future”;

4. dichiarare di possedere, per la classe candidata, una rete WiFi e una connessione ad internet dedicata;

5. dichiarare di non essere stati beneficiari del progetto pilota “Smart Future” che Samsung Electronics Italia S.p.A. ha avviato in autonomia nell ‘a.s. 2013-2014;

6. dichiarare la disponibilità a partecipare ad attività di monitoraggio previste dal protocollo Miur-Samsung Electronics S.p.A.

L’invio della domanda dovrà avvenire attraverso l’apposito form sul sito http://www.istruzione.it/ProtocolliInRete/ dal 26 gennaio 2015 al 9 febbraio 2015.