Home Università e Afam “Subito 12mila borse di studio di specializzazione”

“Subito 12mila borse di studio di specializzazione”

CONDIVIDI
  • Credion

“Quanto sta succedendo – dichiara il Portavoce Nazionale di LINK – Coordinamento Universitario in una nota inviata alla redazione de Il Corriere dell’Università – non è accettabile e non saranno certo le dimissioni del Presidente del CINECA a diminuire la portata di uno scandalo di proporzioni nazionali che rischia di travolgere le vite di migliaia di persone. LINK continuerà a sostenere la protesta degli specializzandi di medicina a partire dalla data di mobilitazione prevista per il 14 novembre(#scioperosociale #14N) in cui scenderemo in piazza per ottenere l’unica soluzione possibile sia per tutelare il diritto di quanti hanno sostenuto il test sia per andare incontro al fabbisogno nazionale di personale medico-santiario: il finanziamento delle #12milaborse per tutti gli aspiranti medici”.

“La Ministra Giannini e la tecno-struttura del MIUR stanno collezionando un numero enorme di errori che, come sempre, rischiano di riverberarsi sui soggetti che maggiormente necessiterebbero di tutele -prosegue la nota. Il Governo Renzi deve assumersi pubblicamente la responsabilità politica di quanto accaduto ed acconsentire immediatamente alle richieste proveniente dai presidi e dalle imponenti proteste diffuse in tutti i social network”.

Icotea

“Pretendiamo delle garanzie reali – conclude poi il Portavoce Nazionale della Rete della Conoscenza – che vadano ben oltre la nota con cui il Ministero sta liquidando la questione. La soluzione individuata non è all’altezza delle esigenze non solo di chi lavora in questo settore ma anche del Paese, che oggi ha urgente bisogno di aprire un serio ragionamento più generale sulla formazione medica e di investire fortemente in questo settore.”