Home Contabilità e bilancio Supplenti senza stipendio? Colpa di un piccolo trattino!

Supplenti senza stipendio? Colpa di un piccolo trattino!

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Con una nota indirizzata agli USR, ai dirigenti scolastici e ai revisori dei conti  la Direzione Generale per le risorse umane e finanziarie del Miur chiarisce i motivi che stanno rendendo difficoltose le operazioni di pagamento delle supplenze svolte nel periodo settembre/novembre 2014.
Pare che i problemi siano legati soprattutto ai contratti dei supplenti per i quali le scuole avevano liquidato un acconto percentuale sulla base delle somme messe a disposizione il 13 dicembre scorso.  La Direzione Generale chiarisce che in questi casi “il sistema  NOIPA scarta le lavorazioni con la motivazione: “SCARTO PER CONTRATTO ESISTENTE NEL PERIODO INDICATO”.
Ma i tecnici hanno già individuato una soluzione.

 

 

ICOTEA_19_dentro articolo

{loadposition eb-valutare}

 

E così la Direzione Generale spiega: “Effettuate  le opportune verifiche con i responsabili del sistema NOIPA, si segnala che, al fine di portare a compimento l’operazione,  occorre aggiungere al numero del protocollo del contratto già utilizzato per il pagamento dell’acconto, dopo averlo nuovamente inserito nella liquidazione del saldo, un carattere: ad esempio  “prot. 3456/”,  oppure “prot.3456-“, oppure “prot.3456.” oppure “prot.3456=“).
“Il “percorso informatico” sopra suggerito – chiarisce ancora la Direzione Generale – rappresenta un espediente tecnico che consente di superare le criticità di cui sopra”.
Ormai siamo arrivati quasi alle comiche finali: il funzionamento possente sistema informatico del MEF può essere “forzato” usando un trattino, un segno meno o altre cose del genere.
C’è da restare quasi senza parole.
Ma ovviamente non c’è nulla da ridere perchè qui stiamo parlando di migliaia di insegnanti che sono senza stipendio dal mese di settembre.

 

 

 

Preparazione concorso ordinario inglese