Home Politica scolastica Tagliati più della metà dei fondi destinati all’alternanza

Tagliati più della metà dei fondi destinati all’alternanza

CONDIVIDI
  • Credion

La legge di Bilancio 2019 conferma il taglio  sull’alternanza scuola lavoro, cosicchè l’orario complessivo nelle tre classi terminali dei corsi di studio della scuola secondaria di secondo grado viene così ridotto:

– negli istituti professionali, da 400 ore nel triennio, a non meno di 180;

Icotea

– negli istituti tecnici, da 400 ore nel triennio, a non meno di 150;

– nei licei, da 200 ore nel triennio, a non meno di 90.

La sforbiciata

Conseguente la sforbiciata alle risorse finanziarie a copertura delle spese sostenute dalle scuole, cosicchè il numero di studenti ai quali si applica l’obbligo di frequenza dei percorsi d’alternanza, nell’a.s. 2017/2018, è il seguente:

– professionali: 291.061

– tecnici: 471.155

– licei:658.734

58,23% in meno

Moltiplicando tali consistenze- precisa Il Sole 24 Ore– per i nuovi orari, a rapporto con i precedenti, si riscontra una riduzione del 58,23 per cento nelle ore da finanziare, con conseguente riduzione nel fabbisogno di spesa di 56,52 milioni di euro a decorrere dall’anno scolastico 2018/2019 (su uno stanziamento di 97,05 milioni a regime). Ciò corrisponde a una riduzione di spesa di 56,52 milioni a decorrere dal 2019, tenuto conto che le risorse stanziate per il periodo settembre-dicembre 2018 sono state già erogate.