Home Pensionamento e previdenza Taglio dei vitalizi, Bossi: sarebbe incostituzionale

Taglio dei vitalizi, Bossi: sarebbe incostituzionale

CONDIVIDI

La legge sulla riduzione dei vitalizi “è una cosa per metà giusta e per metà sbagliata”, quindi “spero che il Senato tolga la retroattività nella legge, altrimenti rischia di essere incostituzionale”.

Non ha usato mezze misure, come suo stile, il presidente della Lega Nord, Umberto Bossi, parlando di pensioni il 16 agosto alla festa del partito del Carroccio a Pontida, commentando la norma che prevede una riduzione dei vitalizi.

ICOTEA_19_dentro articolo

Come si vede anche in un video integrale del suo intervento pubblicato da Radio Radicale, l’ex leader della Lega Nord ha detto che “bisogna fare delle riforme ma fatte bene, in maniera giusta, precisa, costituzionale, perché un governo che venisse d’ora in avanti e fosse in difficoltà economiche potrebbe tagliare retroattivamente le pensioni a tutti”, non solo a chi ha un vitalizio.

Secondo Bossi, in conclusione, il taglio dei vitalizi rappresenterebbe “un precedente” pericoloso, utile esclusivamente al Movimento 5 Stelle.

Le parole di Bossi non faranno piacere a molti lavoratori, anche della scuola. Come mai, infatti, le regole per accedere alla pensione sono state modificate in itinere, cambiando le soglie di accesso anche a pochi mesi dall’uscita dal lavoro, mentre quelle sull’assegnazione delle pensioni d’oro non possono essere modificabili?

 

{loadposition carta-docente}

{loadposition facebook}