Home Concorsi TFA sostegno VII ciclo. Quello che c’è da sapere

TFA sostegno VII ciclo. Quello che c’è da sapere

CONDIVIDI

Con il decreto 333 del 31 marzo 2022, il Ministero dell’istruzione, vista la mancanza diffusa di docenti specializzati sul sostegno, ha autorizzato le università ad avviare il VII ciclo formativo per il conseguimento della specializzazione sul sostegno didattico per tutti gli ordini di scuola.

DM n. 333 del 31 marzo 2022

Icotea

Come diventare docenti di sostegno

I docenti che volessero conseguire la specializzazione per operare nel mondo della scuola in supporto agli alunni diversamente abili, possono farlo iscrivendosi a una delle seguenti università autorizzate entro i termini che il bando di ogni università indicherà.

Tabella dei posti

Prove previste

Le prove per conseguire la specializzazione sul sostegno sono:

  • una prova preselettiva consistente in 60 quesiti alla quale partecipano tutti i candidati che hanno presentato regolare domanda, secondo le disposizioni di ogni singolo ateneo;
  • una prova scritta alla quale partecipano i candidati che hanno superato la prova preselettiva;
  • una prova orale consistente in un colloquio volto ad accertare la preparazione dei candidati sugli argomenti svolti durante il corso.

Avvio e termine dei corsi

Secondo le disposizioni Ministeriali i corsi saranno avviati:

il 24 maggio 2022 per la scuola dell’infanzia;

il 25 maggio 2022 prove scuola primaria;

il 26 maggio 2022 prove scuola secondaria I grado;  

il 27 maggio 2022 prove scuola secondaria II grado;

per concludersi di norma entro il 30 giugno 2023 tranne eventuali deroga.

Titoli richiesti

Scuola dell’infanzia e primaria:

  • laurea in scienze della formazione primaria
  • diploma magistrale,
  • diploma sperimentale a indirizzo psicopedagogico,
  • diploma sperimentale a indirizzo linguistico,
  •  analogo titolo di abilitazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia;

 Il titolo deve essere conseguito entro l’anno scolastico 2001/2002;

scuola secondaria di primo e secondo grado:

con riferimento alle procedure distinte per la scuola secondaria di primo o secondo grado uno dei seguenti titoli:

  • abilitazione specifica sulla  classe  di  concorso;
  • laurea magistrale o  a  ciclo  unico accompagnata da 24 CFU in discipline antropo – psico – pedagogiche e in metodologie e tecnologie didattiche;
  • diploma  di  II livello dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica accompagnato da 24 CFU;
  • Diploma abilitante (ITP);
  • fra i suddetti titoli vanno considerati anche i titoli di abilitazione conseguiti all’estero e riconosciuti in Italia.

 Sono altresì ammessi con riserva coloro che, avendo conseguito il titolo abilitante all’estero, abbiano presentato la relativa domanda di riconoscimento, entro la data di presentazione delle domande per la partecipazione alla specifica procedura selettiva.

Ammessi direttamente alla prova scritta

  • i candidati che si trovano nella condizione prevista dalla legge 104 del 1992;
  • gli aspiranti che nel ciclo precedente hanno superato la prova preselettiva, ma non hanno potuto effettuare la prova scritta causa covid 19;
  • gli aspiranti con tre anni di servizio sul sostegno nell’ultimo decennio.

I nostri corsi di preparazione alle prove del Tfa Sostegno