Home Generale Torna il viaggio della Memoria

Torna il viaggio della Memoria

CONDIVIDI

Saranno presenti i sopravvissuti Sami Modiano e le sorelle Tatiana e Andra Bucci, il ministro dell’Istruzione, Maria Chiara Carrozza, il presidente del Senato, Pietro Grasso, il presidente dell’Ucei, Renzo Gattegna. Parteciperanno anche i rappresentanti del Forum nazionale delle associazioni studentesche e del Forum nazionale delle associazioni dei Genitori della scuola e i presidenti rappresentanti regionali delle consulte provinciali studentesche e i referenti coordinatori regionali in servizio presso gli Usr.
Nel pomeriggio di domenica i partecipanti al Viaggio visiteranno l’ex ghetto di Cracovia, accompagnati dai ricercatori della Fondazione Museo della Shoah. A seguire poi l’incontro con le autorità presso la Sinagoga Tempel nel quartiere ebraico di Kazimierz. In serata, gli studenti incontreranno le sorelle Bucci, Sami Modiano, il professor Marcello Pezzetti, il ministro Carrozza, il presidente Grasso e le autorità presenti.
La mattina seguente i partecipanti si trasferiranno ad Auschwitz-Birkenau dove visiteranno il campo e il museo di Auschwitz 1 e assisteranno alle testimonianze di Sami Modiano e delle sorelle Bucci. In serata è previsto il rientro in Italia.
Il Viaggio della Memoria è parte delle attività formative e dei percorsi educativi sulla memoria della Shoah che da tempo Miur e Ucei organizzano con l’obiettivo di sensibilizzare i giovani e tenere viva la memoria della Shoah.
L’obiettivo dell’iniziativa è di favorire tra i giovani la conoscenza e la consapevolezza “del tragico evento della Shoah” e promuovere “l’educazione ai diritti umani”.
Nello specifico, il Protocollo d’Intesa siglato tra Miur e Ucei ha come obiettivo quello di “promuovere un programma pluriennale di attività in merito alla Memoria dei tragici avvenimenti legati alla Shoah, alle sue vittime e al ricordo di coloro che si opposero, anche a costo della vita, al progetto di sterminio nazista”.
L’accordo prevede di “favorire la diffusione nelle scuole dei progetti educativi e delle mostre itineranti elaborate in collaborazione con l’Ucei”, la partecipazione “di insegnanti, studenti e genitori ai corsi di formazione organizzati dall’Ucei in materia di ‘Didattica della Shoah'”, sostenere “la realizzazione e le diffusione di materiali didattici (cartacei, filmati o web) sul tema della Memoria della Shoah”, favorire “l’organizzazione dei Viaggi della Memoria in Italia e all’estero”, valorizzare il Concorso ‘I giovani ricordano la Shoah’ promosso dal Miur in collaborazione con l’Ucei, promuovere in ogni sede “i lavori e i progetti di partenariato, le iniziative culturali, didattiche, accademiche e di ricerca dirette a mantenere viva la memoria collettiva della Shoah.

CONDIVIDI