Home Alunni Troppi compiti a casa: l’Italia in fondo alle classifiche

Troppi compiti a casa: l’Italia in fondo alle classifiche

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Troppi compiti e inutili. Secondo Ozicare Insurance, che ha stilato una sorta di mappa Paese per Paese, il sistema scolastico italiano grava tantissimo i propri studenti di ore di studio a casa. Il risultato di tutto questo impegno che ammonta a circa 8,7 ore a settimana è, però, quasi nullo: per l’istruzione l’Italia si colloca tra le posizioni più basse dei Paesi Ocse. La Finlandia, al contrario, che è al primo posto nelle classifiche internazionali, raggiunge solo 2,8 ore di compiti a casa alla settimana. La Corea del Sud, altro grande faro della scuola del mondo, solo 2,9.

 

{loadposition carta-docente}

ICOTEA_19_dentro articolo

 

La conclusione tuttavia, come fa note Linkiesta.it, è piuttosto semplicistica perché non tiene conto della diversità, profonda, dei diversi sistemi scolastici. Oltre alla qualità degli insegnanti (livello di selezione e soprattutto di paga diverso) c’è anche una diversa organizzazione dei programmi, del tipo di insegnamento, del tempo passato a scuola.

Ciò non toglie che l’Italia dovrebbe essere più vicina alla Finlandia, almeno come posizionamento nei test internazionali.

Preparazione concorso ordinario inglese