Home Attualità Tutti 10 in pagella. C’è anche il caso di una piccola alunna...

Tutti 10 in pagella. C’è anche il caso di una piccola alunna che termina la scuola primaria a 9 anni

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Proseguono senza sosta le segnalazioni di alunni che hanno concluso l’anno con tutti 10 in pagella.

Dal comprensivo “Gullo” di Cosenza arrivano ben tre segnalazioni di alunni promossi con tutti 10.
Francesco Pio Cairo (classe V primaria) viene segnalato per essere “molto autonomo e responsabile, puntualissimo nella consegne, con una propensione notevole verso la matematica”; mentre Anna Maria Garofalo si è contraddistinta “per la sua educazione e la sua bontà” e per aver ottenuto ottimi risultati anche a distanza nonostante l’accesso alla piattaforma tramite un semplice cellulare.
Orlando Giada (classe 3 B della secondaria di primo grado) ha conseguito tutti 10 anche in prima, e in seconda e terza ed è l’unica allieva della scuola ad avere conseguito 10 e lode all’esame finale, era iscritta al corso ad indirizzo musicale e suona la chitarra.

Il caso di Alberta Iacopino è a dir poco straordinario: a soli 9 anni finisce il suo percorso alla scuola primaria dell’ istituto omnicomprensivo “Paolo VI” di Gioia Tauro (RC).

ICOTEA_19_dentro articolo

Sempre dalla Calabria arriva la notizia di un’alunna che ha concluso la scuola media con 10 e lode.
Si tratta di Anna Artuso che ha frequentato la terza H dell’IC Carducci-Da Feltre di Reggio Calabria ed è stata anche una delle finaliste Junior 1 delle nazionali delle Olimpiadi di astronomia.

La scuola primaria Leopoldo Franchetti di Roma segnala gli alunni Ugo Patrizio Bozzi e Edoardo D’Amico, di classe prima, per l’impegno e l’interesse con cui hanno partecipato alle attività della didattica a distanza.

Francesca Caramuto ha frequentato la terza media nell’Istituto comprensivo di Genzano di Lucania (PZ) “dimostrando già negli anni scorsi – scrive la sua docente di religione – un immenso amore per la cultura, un rispetto assoluto per i suoi insegnanti e i compagni di classe”.

Spostandosi al nord parliamo della secondaria di I grado “Primo Levi” di Milano dove Giulia Catalano, alunna di classe seconda, è stata ammessa alla classe successiva con tutti 10.
“Giulia – scrive una sua docente – ha evidenziato grandissime capacità riflessive, espositive, logico-matematiche, linguistiche, artistiche; eccelle, davvero, in tutti gli ambiti disciplinari, senza presunzione, ma anzi con disponibilità all’aiuto nei confronti dei compagni”.

La mamma di Greta Ciardullo ci segnala sua figlia, che ha frequentato la classe terza della scuola primaria dell’istituto Madre Giulia Salzano a Latina.
“Nel corso del secondo quadrimestre – scrivono i suoi docenti – ha manifestato con i coetanei un comportamento corretto e nella vita di classe ha eseguito le diverse attività proposte attivamente con attenzione prolungata, dimostrando una efficace capacità di organizzazione nel proprio lavoro”.

Ottimo giudizio e tutti 10 anche per Francesca Mascolo, della classe quinta della primaria della Direzione didattica “Oreste Lizzadri” di Gragnano (NA).

Federico Petralia, piccolo alunno di classe prima della primaria del comprensivo “Casella” di Pedara (CT) viene segnalato per la sua “predisposizione naturale per la scuola”.
Aggiungono le insegnanti: “Scrive storie inventate da lui dalla scuola dell’infanzia ed ha imparato a leggere e scrivere da solo per il piacere di farlo a 5 anni”.

Concludiamo con la segnalazione di Pierfrancesco e Andrea Forte due gemelli che hanno concluso brillantemente il primo anno della secondaria di primo grado presso la scuola Mercadante di Altamura (BA).  Per entrambi, i docenti evidenziano il loro “metodo di studio organico, riflessivo e critico”.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese