Home Politica scolastica Un bonus tira l’altro

Un bonus tira l’altro

CONDIVIDI

Dopo il bonus da 500 euro per l’aggiornamento professionale degli insegnanti di ruolo, oggi si parla sempre più spesso del bonus per i giovani diciottenni.

 

A tal proposito la senatrice del Pd Rosa Maria Di Giorgi, membro della Commissione Cultura di Palazzo Madama, dichiara“Il bonus di 500 euro ai diciottenni, da investire in attività culturali, invece che generare inutili dispute politiche può anche essere interpretato come uno strumento utile non solo ai giovani. Imprenditori e gestori di attività culturali potrebbero cogliere anch’essi un’occasione per indirizzare il consumo del bonus cultura. Penso in primis ai gestori di sale cinematografiche e teatri, oltre che ai direttori dei musei pubblici e privati, ai quali lancio un appello: immaginare anche forme di incentivi o sconti per i diciottenni beneficiari del bonus. Si avrebbe così un effetto moltiplicatore dei benefici previsti non solo per i giovani ma anche per i gestori, che spero raccolgano questa possibilità. Sono certa che il Presidente dell’AGIS Carlo Fontana saprà cogliere questo appello poiché significherebbe ampliare il circolo virtuoso che l’iniziativa del Governo intende favorire e superare con i fatti polemiche strumentali e senza costrutto”.

Icotea