Home Archivio storico 1998-2013 Generico Un nuovo spazio culturale a Palermo: la biblioteca “Nino Muccioli”.

Un nuovo spazio culturale a Palermo: la biblioteca “Nino Muccioli”.

CONDIVIDI
  • Credion
Nino Muccioli, nato a Milano nel 1912 e scomparso a Palermo nel ’98, fu poeta, studioso della storia e delle tradizioni popolari siciliane, fondatore del periodico “Il domani”, sindacalista e politico.
La biblioteca, voluta dall’editore Francesco Panasci, ha una dotazione iniziale di 1.500 volumi che potranno essere consultati in una sala attrezzata per la lettura, e si potrà anche assistere a proiezioni video e dedicarsi all’ascolto musicale. 
Il neonato spazio culturale sarà utilizzato anche come sede di incontri d’arte, presentazioni librarie e discografiche, caffè letterario, concerti acustici e mostre.
La “Nino Muccioli” fa parte del circuito delle biblioteche private in collegamento fra loro. Iniziativa nata nei giorni scorsi dalla volontà dell’assessore alla cultura, Tommaso Romano. “Occorre una sinergia per valorizzare la cultura. Auspico, infatti, la creazione di un catalogo unico, attraverso l’inserimento in rete del patrimonio librario di ogni singola biblioteca”, dichiara l’Assessore. 
Per raggiungere tali scopi è stato istituito, presso la sede dell’assessorato palermitano, un tavolo tecnico permanente fra la pubblica amministrazione e i privati, volto alla valorizzazione degli spazi librari.
La biblioteca Nino Muccioli è in Via Vito La Mantia 76a Palermo.