Home Archivio storico 1998-2013 Notizie dalle Regioni Un’ora di lavoro per ricostruire. Un altro appello

Un’ora di lavoro per ricostruire. Un altro appello

CONDIVIDI
  • GUERINI

Un piccolo gesto di solidarietà dai lavoratori della scuola verso le popolazioni che stanno vivendo il dramma infinito del terremoto. È la proposta lanciata dai sindacati scuola Cgil, Cisl, Uil, Snals e Gilda: un’ora di lavoro da destinare alla ricostruzione, magari per mettere a norma una scuola, per recuperare attrezzature andate disperse, per ritornare alla normalità.
I sindacati hanno chiesto anche la collaborazione del MEF e del MIUR per facilitare l’adesione del personale della scuola a questa iniziativa di solidarietà.
Il MEF ha emanato una nota che ha dato avvio alla procedura; è stato infatti attivato il seguente codice di ritenuta: CT3 – CONTRIBUTO SISMA EMILIA ROMAGNA – SCUOLA. È quindi già possibile comunicare alle scuole la volontà di devolvere l’ora di lavoro.
Per facilitare le operazioni abbiamo preparato anche una scheda che i lavoratori dovranno sottoscrivere e consegnare alle segreterie delle istituzioni scolastiche.
Per dare maggiore diffusione dell’iniziativa, chiederemo al MIUR di emanare una circolare che richiami la nota del MEF.
La ricostruzione e la ripresa della vita di queste zone del nostro Paese tanto provate passa certo attraverso l’impegno dello Stato, ma vive anche della fiducia che nasce dall’impegno personale di ciascuno di noi. E di impegno, senso di responsabilità, solidarietà la nostra scuola è piena.