Home Generale Una lettera per pensare e imparare ad amare

Una lettera per pensare e imparare ad amare

CONDIVIDI
  • Credion

In risposta alla Lettera aperta “Adesso Amati” che il prof. di Religione, Nicolò Mannino, presidente del Parlamento della Legalità Internazionale, che ha sede a Monreale (Palermo), ha indirizzato agli adolescenti e ai giovani per aiutarli a pensare.

Alcuni Ragazzi Sindaci, dei Consigli Comunali e delle Ambasciate della legalità hanno cominciato a rispondere inviando socializzando i loro pensieri.

Icotea

Ecco cosa scrive Maddalena Ambrosi, Sindaco del Consiglio comunale dei ragazzi di Zevio.

Alunna della Classe 3°A nella Scuola media Altichiero da Zevio (Verona)

“Dopo aver letto questa lettera, nella mia mente, ho pensato e ripensato alla parola “amare”. 

Mi ha fatto comprendere che l’amore verso gli altri parte dall’amare se stessi accettandosi e volendosi bene per ciò che si è. 

I rapporti umani vanno oltre a un messaggio su WhatsApp o a una foto su Instagram e, anche se ho quattordici anni e sto vivendo nel periodo della rivoluzione tecnologica, mi rendo bene conto che l’amore sta in un bacio, in un abbraccio e in parole che vengono dal cuore.

Amarsi vuol dire volersi bene e volersi bene ti aiuta a voler bene agli altri!

Cercherò di amarmi come i miei genitori amano me ed è proprio grazie a questo che imparerò a mettere le mie qualità a disposizione del prossimo!

Grazie infinite per questa lettera

Il suo pensiero viene ripreso da Tommaso Campedelli della classe IA della scuola di Zevio.