Home Generale USR Calabria, trasferimento della sede. I sindacati: “Riconsiderare la situazione”

USR Calabria, trasferimento della sede. I sindacati: “Riconsiderare la situazione”

CONDIVIDI
In questi giorni sono apparse sulla stampa locale notizie riguardanti il trasferimento “tra circa un anno” della sede dell’USR Calabria in un’altra.

In sostanza si tratterebbe di spostare la sede principale attualmente a Catanzaro Lido sul Lungomare  in Piazza Le Pera in pieno centro cittadino.

L’iniziativa ha mobilitato le organizzazioni sindacali e segnatamente FLC CGIL Calabria, CISL Scuola Calabria, UIL SCUOLA RUA Calabria, SNALS CONFSAL, GILDA Calabria e ANP Calabria che con un documento unitario a firma dei rispettivi Segretari Generali regionali Domenico Denaro, Arcangelo Carbone, Paolo Pizzo, Aldo Romagnino, Antonino Tindiglia e Giuseppe Gelardi hanno chiesto al Presidente della Provincia di Catanzaro e Sindaco della città capoluogo Sergio Abramo di “riconsiderare la situazione” sulla base di alcune brevi considerazioni esposte nel lungo documento trasmesso allo stesso Abramo, al Presidente della Regione Calabria, alla stampa e TV locali che di seguito riportiamo.

ICOTEA_19_dentro articolo
“Le scriventi OO.SS. del comparto scuola della Regione Calabria con riferimento alle notizie di stampa e alle dichiarazioni rilasciate dal Presidente della Provincia di Catanzaro e Sindaco del Comune di Catanzaro per il trasferimento, “tra circa un anno“, della sede dell’importante Ufficio Scolastico Regionale dalla attuale sede di Catanzaro Lido, lungomare, in altra sede ubicata “in pieno centro, Piazza Le Pera“ di Catanzaro, osservano quanto segue:

-l’importante Ufficio Scolastico Regionale costituisce un fiore all’occhiello dell’intera Regione sia per la struttura che lo ospita sia per la distribuzione e capienza dei locali che lo costituiscono;
-il locale costruito appositamente per ospitare l’importante Ufficio Regionale scolastico si presenta abbastanza capiente, ben distribuito su tre livelli, ben esposto e soleggiato, termo autonomo e dotato dei più elementari confort necessari per ospitare il numeroso personale dipendente e i tanti i utenti (Dirigenti scolastici, docenti e Ata) provenienti quotidianamente da tutta la Regione Calabria;
-la sua ubicazione ne consente il facile raggiungimento da ogni provincia della Calabria ai quotidiani e numerosi utenti;
-gli spazi di corte del fabbricato, le vie adiacenti, i piazzali viciniori consentono una agevole e facile possibilità e capienza, per il parcheggio dei lavoratori dipendenti e della numerosa e quotidiana utenza;
-l’attuale dislocazione, nei momenti, sempre più numerosi, di convocazione dei docenti etc.. per assegnazione sede dei vincitori di concorso regionali, favorisce l’afflusso di tutto il personale interessato anche nel rispetto delle leggi sulla sicurezza e dell’ordine pubblico.
Tutte le predette caratteristiche/opportunità non potranno essere garantite in prospettiva dal nuovo locale che viene indicato dal Presidente/Sindaco in quanto non facilmente raggiungibile da quanti provenienti da ogni parte del territorio regionale, non costruito con destinazione d’uso specifica, non dotato di parcheggio per dipendenti e assidui odierni visitatori/utenti e costituirebbe un ulteriore aggravio alla viabilità del centro storico con annessi e connessi (smog etc ). Sulla scorta di quanto sopra le OO.SS. chiedono al Presidente/Sindaco di riconsiderare la situazione tutta alla luce delle brevi considerazioni esposte e si dichiarano disponibili ad un incontro per valutare attentamente la situazione descritta”.
CONDIVIDI