Home Attualità Vaccini scuola, a quasi un mese dal ritorno in classe alcune Regioni...

Vaccini scuola, a quasi un mese dal ritorno in classe alcune Regioni ancora indietro

CONDIVIDI
  • Credion

Sull’obbligo vaccinale per il personale della scuola si continua a discutere. Il tema è caldo e vede pensieri opposti. Il tutto a poco più di un mese dall’inizio della scuola. Secondo il rapporto del 23 luglio del commissario straordinario Francesco Figliuolo, come riporta il ‘Corriere della Sera’, i non vaccinati della scuola al momento sono 222.132, ovvero il 15% del personale scolastico, numeri che sono aumentati rispetto a tre settimane fa, addirittura di 6mila unità. Numeri che cambiano ma che non combaciano, perché per il governo, dal 2 luglio ad oggi, il dato della popolazione scolastica è cresciuto di 4mila. Da qui forse la richiesta del generale di qualche giorno fa, di avere un elenco entro il 20 agosto di tutto il personale scolastico non vaccinato.

Ci sono poi 2,3 milioni di ragazzi tra i 12 e i 19 anni da vaccinare, e l’obiettivo è quello di arrivare almeno al 60% di loro prima del ritorno in classe. Le prenotazioni stanno aumentando (effetto anche del green pass) ma alcune Regioni restano troppo indietro. La Sicilia ad esempio ha ancora 60mila unità da vaccinare, il 43% del personale scolastico, a Bolzano il 38%, in Sardegna il 33%. Solo tre Regioni, il Lazio, la Campania e il Friuli Venezia Giulia hanno coperto il 100% degli addetti.

Icotea