Home Attualità Valditara ritorna al Miur. Le opposizioni: cambiamento che non cambia

Valditara ritorna al Miur. Le opposizioni: cambiamento che non cambia

CONDIVIDI

“Ormai pare certo che il governo del cambiamento nominerà a Capo del Dipartimento Università del Miur l’ex senatore di An Valditara, relatore della famigerata Riforma Gelmini del governo Berlusconi. Un altro capolavoro del M5S che regala ai responsabili dei tagli e delle politiche disastrose sulla scuola il futuro della formazione superiore del nostro Paese. Davvero vivissimi complimenti!”. Lo afferma il segretario nazionale di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni, di Liberi e Uguali.

Ma chi è Giuseppe Valditara?

Scrive Repubblica: “L’ex senatore di An è stato relatore della Legge Gelmini che ha tagliato un miliardo al Fondo degli atenei italiani, ridotto i docenti e reso precaria la vita di molti ricercatori.

Sovranista non gradito (sembra) a Fioramonti

Docente dell’Università di Torino, oggi è il teorico del sovranismo di Matteo Salvini. Bussetti porterà il suo nome al Consiglio dei ministri contro la volontà (sembra) del sottosegretario Fioramonti.

ICOTEA_19_dentro articolo

Gli studenti: continuità con la Gelmini

Per gli studenti Valditara “è una personalità in netta continuità con le politiche messe in campo negli ultimi anni a partire dalla Gelmini. Vogliamo chiedere al nuovo Governo quale tipo di cambiamento ha in mente riproponendo una figura del genere”.

Dice inoltre l’Unione degli universitari: “Siamo sconvolti di fronte a questa notizia, è una mossa anacronistica e conservatrice oltre ogni ragionevole aspettativa. Valditara, sulla base delle vaghe indicazioni presenti nel contratto di governo, ora dovrebbe sconfessare numerosi aspetti della tragica legge 240”.

Sembra tuttavia, scrive Repubblica,  che a Fioramonti, già docente di Scienze politiche all’Università di Pretoria, Valditara non piaccia: “All’università serve una persona che dentro abbia il segno del cambiamento e un profilo internazionale”.