Home Archivio storico 1998-2013 Generico Valorizzare il potenziale intellettivo dei ragazzi

Valorizzare il potenziale intellettivo dei ragazzi

CONDIVIDI
  • GUERINI

Riconoscere e valorizzare gli alti potenziali intellettivi di bambini e ragazzi è dovere e diritto di ogni società. Diritto-dovere, raccomandato dal Consiglio d’Europa e  riconosciuto anche nella riforma scolastica.
Gli esperti di Eurotalent da vent’anni lavorano dedicandosi in particolare ai bambini "ad alto potenziale intellettivo".
Come riconoscere questi bambini? Come aiutarli nel loro percorso? Come, all’interno della scuola, permettergli di seguire i loro spontanei ritmi di apprendimento, realizzando anche per loro pari opportunità e evitando che per la disattenzione della società le più belle intelligenze non si sviluppino quanto possibile o siano addirittura fermate?
La sensazione di essere diversi, e per questo inadeguati e mal accettati, qualunque sia la differenza, può dare origine a infelicità e insicurezza che possono sfociare anche in ribellione e asocialità . Educare adeguatamente l’intelligenza è lavorare per l’equilibrio delle persone, per la loro gioia di vivere e la volontà di difendere e migliorare il mondo che li circonda. Individuarli, incoraggiarli e permettere loro di crescere bene è un dovere di cui la scuola dovrebbe farsi carico.
A Milano, il 19 maggio, presso la Caffetteria della Mediateca, dalle ore 9,30, il presidente di Eurotalent International, Jean Brunault, con il presidente di Eurotalent Italia, Federica Mormando, esporranno, insieme ad altri esperti, i progetti dell’Associazione e il modo in cui essi possono essere messi a frutto anche dalla scuola pubblica.
Durante l’incontro, bambini suoneranno e  canteranno proprie composizioni.

Per informazioni: tel.  02/29061564

Icotea