Home Alunni Veneto, approvato il calendario scolastico 2019/2020

Veneto, approvato il calendario scolastico 2019/2020

CONDIVIDI

La Regione del Veneto ha approvato il calendario scolastico per il 2019/2020.

Per le scuole del primo e del secondo ciclo di istruzione l’attività didattica inizierà mercoledì 11 settembre 2019 e terminerà il 6 giugno 2020.

Per le scuole dell’infanzia l’attività didattica inizierà mercoledì 11 settembre 2019 e terminerà il 30 giugno 2020.

ICOTEA_19_dentro articolo

La sospensione obbligatoria delle lezioni è la seguente:

• il 2 novembre 2019 (ponte della solennità di tutti i Santi);
• dal 23 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020 (vacanze natalizie);
• dal 24 al 26 febbraio 2020 (carnevale e Mercoledì delle Ceneri);
• dal 9 aprile al 14 aprile 2020 (vacanze pasquali);
• il 2 maggio 2020 (ponte della festa del Lavoro);
• il 1° giugno 2020 (ponte della festa nazionale della Repubblica).

Ciascuna istituzione scolastica può disporre adattamenti del calendario delle lezioni, rilevate dagli Organi collegiali della scuola e debitamente motivati e deliberati, nei seguenti casi:

  • esigenze derivanti dal Piano Triennale dell’Offerta Formativa (PTOF) o da specifiche esigenze ambientali;
  • esigenze connesse a specificità dell’istituzione scolastica determinate da disposizioni normative di carattere particolare.

Le variazioni al calendario scolastico regionale non possono comunque comportare una sospensione delle lezioni superiore a tre giorni annuali.

In ragione del successo registrato nei recenti anni scolastici, la Giunta propone di programmare anche per l’Anno Scolastico 2019-2020 l’iniziativa “Le giornate dello sport”. Nei giorni 27, 28 e 29 febbraio 2020, successivi alla chiusura delle scuole per le vacanze di carnevale e del Mercoledì delle Ceneri, le scuole, statali e paritarie, di ogni ordine e grado potranno programmare, nell’ambito della propria autonomia, eventi e iniziative finalizzate ad approfondire l’importanza dell’attività sportiva in termini educativi e di salute nonché tese a far conoscere agli studenti le discipline sportive presenti nel territorio, dando l’opportunità di praticarle anche negli ambienti scolastici.

VAI ALLA DELIBERAZIONE