Home Attualità Vigilia di Natale, la raccomandazione del Ministero della Salute: aprite spesso le...

Vigilia di Natale, la raccomandazione del Ministero della Salute: aprite spesso le finestre

CONDIVIDI
  • Credion

Contagio da Covid-19. Nel giorno della Vigilia di Natale il Ministero della Salute ci ricorda di tenere le finestre aperte o di aprirle spesso. Il ricambio frequente di aria negli ambienti chiusi riduce la probabilità di contagio e aiuta a rendere gli ambienti più sani. Una raccomandazione che viaggia sui social con l’hashtag #NataleSicuro.

Una questione molto dibattuta, quella dell’aerazione dei locali, anche in riferimento alla scuola e alla possibilità di tenere le finestre aperte durante le lezioni.

Icotea

FAQ ministeriale

La Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, in proposito, chiarisce con un’apposita Faq sul sito del Ministero, come abbiamo riferito in passato.

Ma è vero che nel corso dell’attività didattica è necessario lasciare le finestre aperte per tutta la durata delle lezioni?

NO. Le indicazioni del Comitato Tecnico Scientifico, riportate nel  verbale n.100 del Comitato Tecnico Scientifico del 12 agosto 2020, si limitano a evidenziare la necessità di assicurare l’aerazione dei locali in cui si svolgono le lezioni, avendo cura di garantire periodici e frequenti ricambi d’aria, cui si provvederà contemperando l’esigenza di costante aerazione dell’ambiente didattico con il diritto degli allievi a svolgere le attività didattiche in condizioni ambientali confortevoli.

La Ministra risponde…

E sull’argomento ritorna anche in un video social, affermando:  “Assicurare l’aerazione dei locali è una delle regole che permette di garantire la massima sicurezza a scuola, ma ciò non vuol dire lasciare le finestre sempre aperte, sono due cose diverse, basta garantire il ricambio d’aria, come ha indicato il CTS.”

Dissente Mario Pittoni, responsabile scuola della Lega, che ricorda che il contagio viaggia nell’aria e dunque sarebbe opportuno investire in sistemi di aerazione nelle classi.