Home Università e Afam Vita dura per gli studenti che copiano la tesi

Vita dura per gli studenti che copiano la tesi

CONDIVIDI

Ora c’è Compilatio, un software anti plagio in grado di confrontare ogni singola riga scritta in una tesi con quanto presente nel web, in carta stampata e pubblicazioni scientifiche, con l’obiettivo di scovare eventuali plagi. Scrive del nuovo software e ne parla in un video il Prof. Ugo Emanuele Moscato, ordinario di Informatica all’Università di Milano-Bicocca, che insieme ai suoi colleghi della scuola di economia e statistica lo utilizza già da qualche tempo per verificare se i laureandi nella stesura della tesi hanno “barato”, copiando dei contenuti scritti da altri autori senza citare la fonte e quindi facendoli passare come farina del proprio sacco. 

Nel video il Prof. Moscato ci racconterà anche curiosi ed impietosi aneddoti su alcuni tesisti “furbetti” che alla fine sono stati scoperti. E in certi casi, come sentiremo, non occorreva il software: i plagi erano talmente macroscopici da essere visibili a occhio nudo.

Icotea